UA-111326531-1
Sunday, October 21, 2018

OPERA IN PIAZZA: TROVATORE. A CARRERAS IL PREMIO DI STEFANO

Posted by Punto Continenti On giugno - 10 - 2018 Commenti disabilitati su OPERA IN PIAZZA: TROVATORE. A CARRERAS IL PREMIO DI STEFANO

http://puntocontinenti.it/wp-content/uploads/2018/06/Carreras-Oderzo.jpg

Foto: Opera inPiazza a Oderzo. Nel riquadro Maria Grazia Patella (con il piccolo Pietro) presenta la manifestazione. 

 

Mancano ormai pochi giorni al grande evento estivo di Opera in Piazza Giuseppe Di Stefano – Fesival Internazionale XXIII edizione che si svolgerà   venerdì 13 e sabato 14 luglio in Piazza Grande di Oderzo  alle ore 21. Un  importante titolo verdiano quest’anno , “Il Trovatore”, che attirerà  a Oderzo come sempre migliaia di appassionati dall’Italia e dall’Estero. Lo spettacolo del Trovatore, produzione del Teatro Nazionale dell’Opera di Maribor, vedrà in scena eccezionali artisti. Molto attesa per  la consegna  in questa circostanza del “Premio Internazionale Giuseppe Di Stefano ”, intitolato alla memoria del grande tenore scomparso il 3 marzo del 2008. Il premio verrà infatti assegnato quest’anno, in occasione del 10 anniversario della scomparsa di “Pippo” (come veniva chiamato dagli amici Di Stefano) al tenore di fama mondiale José Carreras, che presenzierà  allo spettacolo del Trovatore. La REA (Radiotelevisioni Europee Associate) oltre a patrocinare la manifestazione sarà presente con un gruppo di appassionati della lirica guidati da Yvonne Pincelli (per contatti: ypincelli2@yahoo.it cell. 348 7359270).

 

Il famoso artista di Barcellona  arriverà direttamente dall’estero all’aeroporto di Venezia e, dopo l’evento in Piazza Grande, ripartirà per proseguire le sue tournée in giro per il mondo. La serata rappresenterà quindi un’occasione davvero speciale per poter godere di un bellissimo  spettacolo reso  indimenticabile anche per il ricordo di Di Stefano e la presenza di Josè Carreras che proprio a Oderzo, quello stresso giorno festeggerà i trent’anni della Fondazione Josè Carreras per la lotta contro la leucemia. La cerimonia del Premio  si terrà alla fine del secondo atto di Trovatore e  si aprirà con la proiezione del filmato sull’ ultima apparizione pubblica  di Giuseppe Di Stefano,  che avvenne a Oderzo la sera del 24 ottobre del 2004. A seguire vi sarà la consegna del premio al Maestro Carreras da  parte di alcuni componenti del Comitato per il Premio Giuseppe Di Stefano, costituito da Monika Curth Di Stefano (moglie del Tenore Di Stefano), Adua Veroni (prima moglie di Luciano Pavarotti), Carlo Fontana (Sovrintendente Teatro alla Scala di milano), Carla Fracci ( etoile Internazionale della danza), Beppe Menegatti ( Regista), Maria Chiara (Soprano), Maria Grazia Patella (Presidente di Opera in Piazza Giuseppe Di Stefano).

 

L’Associazione Oder che organizza il Festival ha deciso di donare il simbolo di Opera in Piazza Giuseppe Di Stefano al Comune di Santa Maria Hoè, dove di Stefano visse e dove riposa nel piccolo cimitero locale. Si tratta di un mosaico gigante fatto realizzare dall’Associazione opitergina nel 2008. La Cerimonia della posa avverrà il  24 luglio prossimo, giorno del compleanno dell’artista alla presenza dei parenti, degli amici, delle autorità, e della stampa. Il Festival, organizzato dall’Associazione Oder   è stato reso possibile grazie alla partecipazione e al sostegno di numerose ditte del territorio, dell’Unindustria e Camera di Commercio di Treviso,  dell’Amm.ne Comunale, della Regione del Veneto e numerosi volontari.

 

Per info: biglietteriaoder@libero.it  cell .3927460226 info@perainpiazza.it  o Visita il sito www.operainpiazza.it

VIDEO: Opera in  Piazza raccontata da Maria Grazia Patella (2017)

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE

OPERA IN PIAZZA “GIUSEPPE DI STEFANO”  XXVIII EDIZIONE 

ODERZO

PROGRAMMA 2018

 

OPERA IN PIAZZA

IL TROVATORE

Musica di G. Verdi

Giovedì 12 luglio – Oderzo – Piazza Grande – prova generale tecnica – ore 21.00

Venerdì 13 luglio – Oderzo –  Piazza Grande – I° Recita – ore 21.00

Sabato 14 luglio – Oderzo – Piazza Grande – II° Recita – ore 21.00

Domenica 15 luglio – Oderzo – Piazza Grande – Recita di recupero – ore 21.00

Allestimento: Teatro Nazionale dell’Opera di Maribor

Direttore: Loris Voltolini

Regia: Filippo Tonon

SOLISTI

Conte di Luna Paolo: Paolo Rumetz – Jure Pockaj

Manrico Renzo: Renzo Zulian – Massimo Sirigu

Leonora: Marta Torbidoni – Alisa Zinovjeva

Azucena: Kim Mooijn – Irena Petkova

Ferrando: Valentino Pivo – Alfonso Kodric

Ines: Dada Kladenik

Ruiz:  Bruno Conda – Tommaso Planinc

Vecchio Zingaro:  Sebastiano Celofiga

Messaggero: Bogdan Stopar

Orchestra Sinfonica: Teatro dell’Opera di Maribor

Primo violino: Sasa Olenjuk e Oxana Peceny Dolenc

Coro del Teatro dell’Opera di Maribor

Maestri del Coro: Zsuzsa Budavari Novak – Maria Grazia Biancolin

Coro Lirico Opitergino per Oder Festival

Corpo di Ballo: Teatro dell’Opera di Maribor

Scenografo – Luci: Filippo Tonon

Costumista: Cristina Aceti

Coreografa: Blanka Polic

Assistente alla regia: Tim Ribic

Assistente alla scenografia: Enrico Frigo

Nel corso di una delle due serate di “Trovatore” si terrà la cerimonia del

PREMIO INTERNAZIONALE

“Giuseppe di Stefano”

al Tenore

JOSE’ CARRERAS

per ricordare i 10 anni dalla scomparsa di Giuseppe Di Stefano

Il Comitato per la consegna del Premio sarà composto da:

Monika Curth Di Stefano, Adua Veroni, Carlo Fontana, Carla Fracci, Beppe Menegatti, Maria Chiara, Maria Grazia Patella

 

MUSICAL D’AUTUNNO

LA PRINCIPESSA SISSI

Musical di Alessandro Nidi

Sabato 13 ottobre – Oderzo – Palaopitergium – ore 21.00

Solisti: Fabrizio Macciantelli,  Matteo Mazzoli, Olga Adamovich, Domingo Stasi, Antonella De Gasperi, Giovanni Cuccio, Corrado Abbati

Scene-Luci-Costumi-Coro-Corpo di Ballo “Inscena”

 

CONCERTO DI NATALE

Musiche di autori vari

Domenica 2 dicembre – Oderzo – Duomo – ore 16.00

Solisti e Coro dell’Associazione Oder atto II°

INGRESSO LIBERO

Nel corso di tutto il 2018 ci saranno inoltre attività collaterali, serate di presentazione festa dei sostenitori, spettacoli di promozione, concerti lirici, spettacoli di Natale in favore di : gruppi “Amici della Lirica”, Auser, Università della Terza Età, Circoli musicali, case di riposo.

 

 

 

 

APERTA L’OTTAVA EDIZIONE DI CEREALIA. PAESE OSPITE: MALTA

Posted by Punto Continenti On giugno - 6 - 2018 Commenti disabilitati su APERTA L’OTTAVA EDIZIONE DI CEREALIA. PAESE OSPITE: MALTA

Foto: Nel riquadro Paola Sarcina (Direttore Artistico Cereali Festival)

 

Si è aperto ufficialmente presso l’Istituto della Enciclopedia Italiana a Roma, l’ottava edizione di Cerealia (festival dedicato a tutti i cereali che trae ispirazione dagli antichi rituali romani delle Vestali e dei Ludi di Cerere) per portare il suo contributo all’interscambio culturale nel Mediterraneo a vari livelli (da cui il sottotitolo “Cerere e il Mediterraneo”), affrontando i temi di Alimentazione, Ambiente, Economia, Turismo, Identità e Culture. Alla cerimonia di presentazione erano presenti: Paola Sarcina (Direttore Artistico Cereali Festival); Vannesse Frazier (Ambasciatore di Malta); Lucio Fumagalli (Segretario Generale INSOR; Enrico Molinari (Presidente Prospettive  Mediterranee e Segretario Generale RIDE – APS).

 

Promosso dalla costituenda Rete CF (Rete Cereali Festival) Cereali (che gode del patrocinio della REA, Radiotelevisioni Europee Associate) è stato inserito nel calendario istituzionale dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale e dell’Anno del Cibo Italiano promossi dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Inoltre, partecipa al tavolo di programmazione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Il festival è poi incluso nel calendario istituzionale del programma Italia, Culture, Mediterraneo promosso dalla Direzione Generale del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Recentemente Cerealia è premiato dell’EFFE LABEL – Europe for Festivals, Festivals for Europe  quale Festival Europeo di Eccellenza (2017/2018).

 

Negli anni scorsi sono stato raggiunti significativi gemellaggi internazionali, atti a diffondere la conoscenza e coscienza del valore della terra e delle culture autoctone, riallacciare i legami tra il territorio di produzione e la tavola del consumatore, riportando in vita anche usi e costumi antichi, fondati sul rispetto della terra e dei suoi frutti: Egitto (2011;), Turchia (2012), Grecia (2013), Cipro (2014), Croazia (2015), Marocco (2016), i Trattati tra Roma e Unione Europea (2017). L’ottava edizione è dedicata alla Repubblica di Malta in occasione della nomina di La Valletta a Capitale Europea della Cultura 2018. Grazie alla collaborazione con la Fondazione La Valletta 2018 e l’Ambasciata di Malta in Italia, la giornata del 9 giugno a Roma all’Off Off Theatre sarà dedicata alla storia millenaria di questa giovane repubblica che, per la sua posizione strategica, è stata luogo d’incontro di diverse culture e, fin dall’antichità, nodo di scambio per le rotte commerciali nel Mediterraneo.

 

Il focus tematico quest’anno è incentrato su Ambiente e Paesaggio, sulle modifiche in atto a causa dei cambiamenti climatici, sull’impatto dell’inquinamento sia sul territorio, che nel mare e sugli stili di vita. Il tema guida infatti è “L’acqua e la terra. Sostenibilità ambientale e sicurezza sociale”. All’ecologia marina e alla salvaguardia degli ambienti costieri sarà dedicata la giornata del 10 giugno a Sabaudia, con l’apertura straordinaria del sito archeologico della Villa di Domiziano e varie attività culturali e di valorizzazione del territorio, oltre ad un workshop valido ai fini dei crediti professionali per i giornalisti. Ricco e articolato è come sempre l’intero programma 2018 del Festival dislocato in vari luoghi della capitale e in altre città italiane, tra cui Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, confermando la sua struttura di festival diffuso, con iniziative che anticipano l’apertura ufficiale e proseguiranno in autunno tra Sicilia e Lombardia.

 

Cerealia collabora inoltre con l’ENEA e l’Accademia delle Scienze detta dei XL per il Wheats & Women: International Conference and “Carlotta Award 2018”, prima edizione del premio per ricercatrici nel campo dei cereali che si terrà a Roma il 14 e 15 giugno. Tra le opportunità di questa VIII edizione i diverti portatori d’interesse del Festival potranno usufruire dei risultati della ricerca promossa da Osservatorio Salute e Sicurezza, il cui questionario “Cibo e Società” è disponibile anche in pdf al link sulla home www.osas.tv fino a dicembre 2018. Questo studio pilota permetterà di acquisire dati qualitativi e quantitativi provenienti dai partecipanti agli eventi di Cerealia, consentendo anche un feedback prezioso sui bisogni espressi dalla cittadinanza e favorendo, così lo sviluppo di un processo virtuoso di valutazione delle azioni e delle attività della rete di Cerealia. Come ogni anno, la rete del festival si allarga alla partecipazione di organizzazioni pubbliche e private, che contribuiscono così in vario modo alla sua realizzazione.

IL PROGRAMMA

ROMA

GIOVEDÌ 7 GIUGNO
Istituto della Enciclopedia Italiana, Sala Igea – Palazzo Mattei di Paganica | Piazza della Enciclopedia Italiana, 4
18:00h | Cerimonia di passaggio del testimone tra le rappresentanze dell’Ufficio del Parlamento Europeo e della Repubblica di Malta. Saluti Massimo Bray e Romolo Augusto Staccioli. Conferenza: Patrimonio culturale e paesaggio: sfide e nuovi equilibri tra identità dei territori, ambiente ed economia Pier Paolo Balbo di Vinadio (già ordinario di urbanistica e architettura del paesaggio Dipartimento di Pianificazione Design Tecnologia dell’Architettura, Univ. La Sapienza, già presidente del corso di laurea in architettura del paesaggio, membro della scuola di Specializzazione in Beni naturali e territoriali); Le ricerche preistoriche della Missione Archeologica Italiana a Malta Alberto Cazzella (Professore Ordinario di Paletnologia Università di Roma La Sapienza).
Narrazione scenica Cavaliere di Grazia: Caravaggio tra Roma e Malta, con Fabio Pappacena (voce recitante) e l’ensemble barocco La Selva (flauti e liuto). Brindisi con Gruppo Giovani Panificatori Farchioni-Ivan il re del pane. Attività gratuita su prenotazione.
In collaborazione e con il patrocinio dell’Istituto della Enciclopedia Italiana

VENERDÌ 8 GIUGNO
Orto Botanico di Roma, Aranciera | Largo Cristina di Svezia, 24
10:00h – 16:00h | Dialogo nell’agroalimentare: dal caos al patto sociale, workshop con sessioni plenarie e tavoli tematici a cura dell’Osservatorio sul dialogo nell’agroalimentare, con la finalità di avviare una riflessione multidisciplinare sullo stato della comunicazione tra le componenti dei sistemi agroalimentari (detentori ufficiali di conoscenza, società civile e poteri politici ed economici) e avanzare proposte concrete per (ri)costruire un clima di fiducia reciproca, migliorare i flussi di comunicazione e facilitare percorsi di assunzione ed attuazione di decisioni condivise. L’incontro sarà strutturato nella forma di consultazione partecipata a cui sono stati invitati i vari portatori d’interesse del settore agroalimentare. Promosso dalla Rete di Cerealia Festival in collaborazione con Passi insieme, ConfProfessioni, FIDAF, Università La Sapienza, UNASA, Università di Tor Vergata, ARSIAL, Università del Molise. Light lunch a cura del Simposio del Gusto. Si ringrazia l’Università La Sapienza di Roma – Dipartimento di Biologia Ambientale, l’Orto Botanico di Roma e Marco Valente per il lavoro di facilitazione. Evento ad inviti.

ArcheoItinera: c’era una volta la Dolce Vita
21:00h | Itinerario serale da Largo Fellini a Piazza Barberini toccando i luoghi e le vie legati alle atmosfere e info del Cinema, dalla targa di Fellini alla Fontana di Trevi. Visita a pagamento su prenotazione. A cura dell’Archeoclub d’Italia sede di Roma

SABATO 9 GIUGNO
Villa Magistrale | piazza dei Cavalieri di Malta (Aventino)
10.30h – 11.30h | Visita alla Villa del Sovrano militare Ordine ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta. Ingresso € 5 a persona + guida in lingua italiana (€ 80 costo guida a gruppo; massimo 25/30 partecipanti per gruppo). Prenotazione obbligatoria

Mercato Contadino Roma e Castelli Romani – Ippodromo Capannelle | via Appia Nuova, 1245
10:30h | Che ne sai tu di un campo di grano? – Dono della pasta madre e Laboratorio cereali e panificazione  In collaborazione con l’Orto Botanico Università di Tor Vergata e l’azienda agricola Umberto Di Pietro. Evento gratuito a cura di Mercato Contadino Roma e Castelli Romani, Associazione km0 Consorzio agroalimentare di filiera corta e dei mercati agricoli. www.mercatocontadino.org

ArcheoItinera: Il Mitraismo e i culti Orientali del Celio
16.30h | Visita ai Sotterranei della Basilica di San Clemente. Visita a pagamento su prenotazione. A cura dell’Archeoclub d’Italia sede di Roma

Off Off Theatre | via Giulia, 20 -21
Malta: nel cuore del Mediterraneo. Attività in collaborazione con la Fondazione La Valletta 2018 e l’Ambasciata della Repubblica di Malta a Roma. Giornata dedicata al paese ospite del festival e alla Capitale Europea della Cultura 2018.
19:00h | Poetry on Film (cortometraggi Maltesi) e Poetry in Potato Bags (reading) progetto artistico in gemellaggio con la città di Leeuwarden, Capitale Europea della Cultura 2018 insieme a Malta. Letture a cura di Froukje Hielkema, Maria Mizzi, Letizia Staccioli. Taste of Malta, assaggi di cucina maltese a cura di Agroalimentare in rosa

DOMENICA 10 GIUGNO
ArcheoItinera: Alla “riscoperta” del Caravaggio … la vita, le opere e la morte
16:00h | Piazza San Luigi dei Francesi davanti all’omonima chiesa. Itinerario delle opere del Caravaggio: Cappella della Chiamata di San Matteo, Madonna del Pellegrino e Cappella Cerasi. A cura dell’Archeoclub d’Italia sede di Roma. Visita a pagamento su prenotazione.

MERCOLEDÌ 13 GIUGNO
Istituto Luigi Sturzo, Sala Rossa | Via delle Coppelle, 35
10:00h | I cereali perenni: la sfida di produzione alimentare sostenibile, seminario. Coordinamento scientifico a cura di Laura Gazza, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA-IT), in collaborazione e partecipazione con l’INSOR e la FIDAF. Relatori: Laura Gazza, Alessandro Bozzini (sorghi perenni). Incontro in ricordo del prof. Roberto Pogna.

Busto di Colomba Antonietti | Gianicolo, Parco della Memoria
17:00h | Omaggio a Colomba Antonietti: letture, deposizione del mazzo di rose, assegnazione dei premi in memoria dell’eroina risorgimentale. A cura di Cinzia Dal Maso e Annalisa Venditti

GIOVEDÌ 14 – VENERDÌ 15 GIUGNO
CNR | Piazzale Aldo Moro 8
Wheats & Women: International Conference and “Carlotta Award 2018”. Progetto a cura dell’ENEA e dell’Accademia delle Scienze della dei XL, con la collaborazione del Festival Cerealia. Volendo valorizzare le ricercatrici nelle diverse discipline scientifiche si è programmato un Convegno Internazionale associato al Premio Carlotta Award 2018, per giovani ricercatrici nel campo dei cereali. Il premio è intitolato a Carlotta Parisani Strampelli (1868-1926), non solo perché nel 2018 ricorre il 150° anniversario della sua nascita, ma anche per dare il giusto riconoscimento a questa figura femminile al servizio della scienza e, soprattutto, per mettere in atto un’azione positiva nei confronti delle giovani ricercatrici. Il progetto vede il coinvolgimento d’importanti figure scientifiche nazionali ed internazionali e d’importanti istituzioni. Sito per approfondimenti: www.wheatswomen-carlotta2018.com

VENERDÌ 26 OTTOBRE
Centrale Preneste Teatro | via Alberto da Giussano, 58
21:00h | I 4 elementi. Aria, Acqua, Fuoco, Terra. Anteprima nazionale dello spettacolo di teatro, danza e video vincitore del premio come “miglior soggetto” all’International Theatre Festival di Arouad 2016 (Marocco), con il patrocinio di Greenpeace Italia. Interpreti: Stefania Toscano, Diana Forlani, Aziza Essalek, Paola Sarcina. Stefania Toscano coreografie, Paola Sarcina drammaturgia, costumi e regia; Federico Spirito video. Produzione Music Theatre International

**********

LAZIO

ALBANO LAZIALE (RM) | a cura di Slow Food Albano e Ariccia

VENERDÌ 8 GIUGNO
Fustock Birreria |via Graziosa, 71
20:00h | Laboratorio Il  pane liquido, il mastro birraio racconta degustazione e abbinamenti con presidi slow food. Musica Live. contributo € 20 e prenotazione consigliata. Tel. 06 93263381 328 8879960 e-mail  fustock71@gmail.com

ARTENA (RM) | a cura di Mercato Contadino Roma e Castelli Romani. Associazione km0 Consorzio agroalimentare di filiera corta e dei mercati agricoli

SABATO 9 GIUGNO
Fattoria Colle San Nicola | via S. Nicola, 4, 00031 (Via Latina)
dalle 11:30h | Pranzo contadino e porte aperte in Fattoria. Visita guidata: il triticale in fiore. Musica popolare. Info e prenotazione obbligatoria: 320 9651047  contributo € 20. www.mercatocontadino.org

DOMENICA 8 LUGLIO
Fattoria Colle San Nicola | via S. Nicola, 4, 00031 (via Latina)
dalle 11:30h | Pranzo contadino e porte aperte in Fattoria. Visita guidata: il miracolo del grano, la trebbiatura. Musica popolare. Info e prenotazione obbligatoria: 320 9651047, contributo € 20 – www.mercatocontadino.org

SABAUDIA  | a cura di M.Th.I., Agroalimentare in Rosa,  INSCENA/DGO Dance Company

DOMENICA 10 GIUGNO
Parco del Circeo | Centro Visitatori del Parco, Via Carlo Alberto 188
9:00h | Villa di Domiziano: sfarzi e saggezza imperiali. L’uso razionale dell’acqua un’insospettabile virtù dei Romani. Visita guidata a cura di Pangea (durata 2,5 ore. Costo 12 € adulti; 6 € dai 6 ai 12 anni. Numero massimo partecipanti 50) Prenotazione obbligatoria: Istituto Pangea onlus tel. 0773 511352; cell. 348 3617966; e-mail info@istpangea.it – oppure Proloco Sabaudia, Piazza del Comune 18/19, tel. 0773 515046

Hotel Le Dune | via Lungomare, 16
15:00h| workshop L’acqua e la terra. Sostenibilità ambientale e sicurezza sociale. Relatori: Paolo Cassola (direttore del Parco Nazionale del Circeo), Alfonso Perri (coordinatore nazionale sella Divisione Subacquea di Marevivo), Francesca Piro (Progetto Mediterranea), Carla Creo (Centro Casaccia ENEA programmi sul turismo sostenibile nelle isole e nelle aree costiere), Adriano Madonna (Biologia delle Produzioni Marine, EClab Laboratorio di Endocrinologia Comparata dell’Università di Napoli “Federico II”, docente di Scienze Ambientali-Scuola Superiore di Tecnologie per il Mare-ITS Fondazione Caboto di Gaeta), Benedetto Fontana (gastroenterologo), Tiziana Zottola (Istituto Zooprofilattico), WEEC Italia (nome da definire). Seminario utile ai fini dei crediti formativi per i giornalisti.
19.30h | Sulla battigia: anteprima dello spettacolo di danza e musica Everland, l’isola di plastica di Monica Conversano, sul tema della plastic pollution nel mare, a cura di INSCENA/DGO Dance Company e MThI. Performance inclusa nel progetto vincitore del Bando MigrArti 2018 del MiBACT.
Attività gratuita su prenotazione

TARQUINIA | a cura di La Lestra

SABATO 9 GIUGNO
Ex Mattatoio | Loc. Fontana Nova
17:30h – 20:00h | conferenza “La filiera locale del grano. Innovazioni nella filiera del frumento nella Tuscia viterbese”. Relatori: Gabriele Chilosi e Anna Carbone docenti del DIBAF (Dipartimento per la Innovazione nei sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali) – Università degli Studi della Tuscia. Laboratorio del pane a cura di Vittoria Tassoni.
Segue aperitivo offerto da aziende locali

DOMENICA 10 GIUGNO
Tarquinia Lido | Loc. Gravisca
9:30h – 11:00h |visita guidata ai resti del santuario greco di Gravisca: un insieme di edifici sacri sede di culti e riti greci, a cura di Lucio Fiorini (Università degli Sudi di Perugia).
Tarquinia Lido | Riserva Naturale Saline di Tarquinia
11.00h – 13:00h |visita guidata alla Riserva, unica salina del Lazio e sito naturalistico di estrema importanza, a cura del Nucleo Carabinieri Biodiversità della Riserva Naturale Saline di Tarquinia

VELLETRI | a cura e presso L’Orto del Pellegrino

VENERDÌ 8 / SABATO 9 GIUGNO
18:00h | La via della birra. Visita guidata e degustazione (adulti) e laboratorio didattico (bambini). La storia della Birra va di pari passo con quella dei cereali. Ma perché la birra viene definita “pane liquido”? Cosa c’entrano i topi e le tartarughe? E Asterix? E Suor Ildegarda? Una visita guidata animata entusiasmante, che simula un viaggio nel tempo lungo la VIA DELLA BIRRA alla scoperta di una storia millenaria che comincia (forse) in Mesopotamia ed arriva (con certezza) fino in Italia. Visita guidata e degustazione: visita guidata con degustazione di Birra Artigianale. LABORATORIO PER BAMBINI venerdì e sabato. Prenotazione obbligatoria

DOMENICA 10 GIUGNO
10:00h, 11:00h e 18:00h | Ti racconto la Via Francigena con le Erbe Officinali: visita guidata animata e aperitivo a degustazione.
Prenotazione obbligatoria

GIOVEDÌ 14 GIUGNO
17:00h | L’erbario del Pellegrino: laboratorio per bambini età 6-11. Prenotazione obbligatoria

SABATO 16 GIUGNO
19:00h | Peregrinar Cantando: Viaggio Musicale sulle orme dei Pellegrini. Un itinerario che parte dai canti dei pellegrini di Montserrat e passando per le canzoni. Spettacolo in costume medievale con Simona Carucci arpa celtica, Francesca Staccioli voce e percussioni, Letizia Staccioli voce e percussioni, Vera Vecchiarelli  flauto dolce e voce. Segue apericena. Prenotazione obbligatoria

GIOVEDÌ 28 GIUGNO
19:00h | Sulla strada per Santiago, mostra fotografica di Virginio Favale a cura di Silvia Sfrecola Romani.

SABATO 30 GIUGNO
19:00h | A cena con Cristoforo da Messisbugo, intermezzo scenico in costume rinascimentale con Dino Ruggiero (Cristoforo da Messisbugo) e Paola Sarcina (La governante): “Nel 1549 apparve a Ferrara il volume di Cristoforo da Messisbugo Banchetti compositioni di vivande et apparecchio generale (ristampato a Venezia nel 1559). Non è solamente un manuale di gastronomia ed un trattatello d’artigianato e d’attrezzeria della cucina, ma anche uno spaccato di costume e, soprattutto, una raccolta di fedeli cronache di festini e conviti, nei quali all’esuberanza alimentare s’accorda spesso un proporzionato consumo di musiche e intermezzi”.  Segue apericena. Prenotazione obbligatoria.

GIOVEDÌ 5 LUGLIO
18:00h | Di come Fortuna menò Peregrin Tebaldo ad un Orto Secreto, teatro ragazzi + merenda, scritto e diretto da Giulia Felci, con Giulia Felci e Letizia Cocinera. Spettacolo + Visita guidata animata + merenda al sacco. Prenotazione obbligatoria

Contatti: 06 9484 4177 – info@lortodelpellegrino.ithttp://www.lortodelpellegrino.it/

**********

SICILIA

PALERMO | a cura di Comeunamarea Onlus
VENERDÌ 8 GIUGNO
Giornata Mondiale dell’Oceano 
Regione Siciliana Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Soprintendenza del Mare
15:30 – 18:30h | Nel mare non solo acqua … Il Mediterraneo fra emergenze e risorse. L’evento, con l’obiettivo di sensibilizzare verso comportamenti più corretti e rispettosi della natura, affronterà il tema del “marine litter”. Sarà un’occasione per attirare l’attenzione sulla salute dei nostri mari, sull’importanza che hanno per la vita sulla Terra e sui modi in cui possiamo proteggerli.

VENERDÌ 27/SABATO 28 LUGLIO
Mondello (Pa) | spiaggia stabilimento
10:00 – 22:00h | EVERLAND – L’isola di plastica multimedia performing project. opera multimediale di Monica Conversano, che unisce musica, danza, live elettronic e video. Il progetto che, prima di tutto intende sensibilizzare sull’inquinamento da plastic pollution, vuole anche parlare di rispetto delle culture e delle identità. L’iniziativa è arricchita di altre varie attività culturali. Organizzatori ComeUnaMarea Onlus, Music Theatre International – M.Th.I., Gruppo Danza Oggi (GDO).

SABATO 8 / LUNEDÌ 10 SETTEMBRE
Isola delle Femmine
10:00 – 22:00h | Itinerari culturali e sviluppo territoriale. L’evento ha come obiettivo proporre, attraverso un programma di iniziative, l’incontro fra esperti del settore, start up di giovani, istituzioni competenti, soggetti economici e società civile per contribuire alla salvaguardia, la valorizzazione e la promozione del territorio siciliano. Settore specifico di riferimento è quello turistico culturale della Riserva marina Capo Gallo/Isola delle femmine. Il programma prevede: attività esperienziali in cui i giovani del progetto “Accade…ai Giovani: Accademia Europea Culturale di Giovani” saranno reporter in una battuta di pesca al capone; visite guidate alla riserva marina e incontro con la pesca tradizionale; seminario “Itinerari culturali e sviluppo territoriale”; turismo sostenibile, sul tema della valorizzazione del patrimonio culturale e la promozione del territorio come componente della programmazione e dello sviluppo turistico; laboratorio sul pesce povero in cui il gusto, la tradizione ed il glamour rappresentano un raffinato connubio.

MARTEDÌ 16 OTTOBRE
Giornata Mondiale dell’Alimentazione
Università degli Studi di Palermo – DipartimentoScienze Agrarie, Alimentari e Forestali
10:00-13:00h | Gastrosofia e Identità Mediterranee. Convegno che, partendo dal concetto di Gastrosofia, si pone l’obiettivo d’indagare in modo multidisciplinare i saperi teorici e pratici del mondo dell’alimentazione, unendo scienza della nutrizione, arti culinarie e attività agricole e marinare, correlate alla sostenibilità ambientale. L’iniziativa sarà sviluppata attraverso: cibo ed emozioni; scienze della nutrizione; la Sicilia delle eccellenze; arte culinaria, gusto e piacevolezza.

Info e contatti: Comeunamarea Onlus, via Matteo Dominici 18 – 90146 Palermo, come1marea@libero.it  –  www.comeunamarea.eu
tel. +393394352947 – tel. +390912738624 – fax +390916884070

Video con l’Ambasciatrice di Malta Vanessa Frazier

ANTONELLA CARNEVALE: CON AZIMUT RIPROPONE I FUTURISTI

Posted by Punto Continenti On giugno - 1 - 2018 Commenti disabilitati su ANTONELLA CARNEVALE: CON AZIMUT RIPROPONE I FUTURISTI

Foto: Antonella Carnevale sullo sfondo di un’opera di Giacomo Balla  

 

La ricostruzione futurista dell’Universo. Questa è stata una delle prime iniziative promosse da Antonella Carnevale al suo rientro nella società Azimut, la più grande realtà finanziaria italiana indipendente. Figlia di Italo Carnevale, titolare di uno dei più noti studi di commercialisti della Capitale, Antonella ha sempre voluto correre da sola, anche se nell’ambito del mondo imprenditoriale e della finanza. I suoi cinque campi d’azione sono da sempre: investimenti, risparmi assicurativi, previdenza, protezione e servizi bancari. Tutto ciò abbinato a un grande amore per l’arte e la cultura.

 

Dopo essere stata una delle fondatrici di Azimut Italia, a partire dal 1985 la Carnevale ha iniziato a maturare una consistente esperienza presso importanti Istituti di Credito, tra cui Interbancaria Investimenti della Bnl, Monte dei Paschi di Siena e Fideuram del gruppo Intesa. Dopo due anni partecipa alla nascita di Azimut. La sua rapida crescita professionale le ha consentito di creare un importante portafoglio di clienti sia nell’ambito delle imprese che delle famiglie e dei singoli investitori. Muovendosi con disinvoltura tra Fondi italiani e comparti Lussemburghesi, la Carnevale si è distinta  nel proporre soluzioni di investimento alternativi e piani individuali di risparmio. Il suo rientro in Azimut (una delle poche Public Company in Italia) a molti è sembrato scritto nel suo destino. Da registrae che la Azimut è presente in Italia, Lussemburgo, Irlanda, Cina, Monaco, Svizzera, Singapore, Brasile, Messico, Taiwan, Cile, Usa, Australia, Turchia ed Emirati Arabi.

 

In questo quadro s’inserisce anche la mostra ‘Roma futurista’, con il sottotitolo ‘Dalla moltiplicazione alla serialità’, organizzata presso la sede dell’Azimut fino al 19 luglio. Al pubblico viene data la possibilità di ammirare 40 opere di importanti artisti futuristi romani (da Giacomo Balla a Fortunato Depero, Enrico Prampolini e Gerardo Dottori) che, dal 1914 alla fine degli anni trenta, possono essere considerati responsabili dei principali svolgimenti sperimentali dell’avanguardia storica.

 

Accanto a una prospettiva generale della storiografia Futurista, la mostra evidenzia la linea del Futurismo romano, percorso che attraverso la rappresentazione del movimento come moltiplicazione ottica degli oggetti arriva all’acquisizione di una dimensione seriale, di ripetizione della stessa immagine senza registrazione del movimento. Le invenzioni linguistiche di Balla e Depero tra il 1914 e il 1916, di Prampolini e di Dottori tra gli anni Venti e Trenta, benché riproposte e rielaborate in varie zone d’Italia, maturarono proprio a Roma e si è soliti confrontarle con le soluzioni del cosiddetto Futurismo milanese, cioè con il primo lavoro di Boccioni, Carrà e Russolo.

 

Da registrare, infine,  che Azimut è una società leader di mercato nell’industria del risparmio gestito ed è da sempre attiva nel promuovere e sostenere la cultura, privilegiando il suo impegno nel mondo dell’arte, contribuendo alla realizzazione di eventi di grande rilevanza. Promuovere la cultura nel territorio è infatti qualcosa di profondamente affine ai valori che Azimut esprime nel lavoro di tutti i giorni: indipendenza, ricerca e innovazione.

 

ROMA FUTURISTA

LUOGO: Azimut Capital Management – Via Flaminia 133

CURATORI: Giancarlo Carpi

ENTI PROMOTORI:

Roma Capitale

Assessorato alla Crescita culturale

TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 06 322991

E-MAIL INFO: eventiroma@azimut.it

SITO UFFICIALE: http://www.azimut.it

 

x x x x x x

Vedere Spot REA sullo Stato Sociale

 

 

MEDIATRENDS SULL’EMIGRAZIONE NELL’AMERICA CENTRALE

Posted by Punto Continenti On maggio - 31 - 2018 Commenti disabilitati su MEDIATRENDS SULL’EMIGRAZIONE NELL’AMERICA CENTRALE

Foto: Un momento dell’incontro a Roma. In piedi il moderatore Roberto Montoya 

 

Emigrazione. Un problema che ormai attanaglia tutto il mondo. Anche nella lontana America Centrale convivono due realtà completamente opposte: in Honduras oltre 2 milioni di persone hanno lasciato il proprio Paese mentre in Costa Rica, nessuno emigra. Anzi, le porte sono spalancate verso tutti i cittadini dei Paesi vicini. Ad affrontare questa interessante realtà è stato l’Osservatorio indipendente Mediatrends America-Europa che studia le tendenze dell’informazione internazionale e che si propone di analizzare gli aspetti più significativi riscontrati nell’ambito dei media. In questo modo vengono, tra l’altro, facilitati i rapporti tra i giornalisti che lavorano in Europa e quelli impegnati nelle Americhe.

 

Per l’occasione sono stati invitati come relatori in un noto albergo romano l’Ambasciatrice del Costa Rica Cristina Eguizabal Mendoza e il Console Generale dell’Honduras Giselle Canahuati. Erano presenti rappresentanti del mondo diplomatico latino americano e giornalisti italiani ed esteri. A condurre il dibatto è stato il giornalista peruviano Roberto Montoya. Da registrare che complessivamente sono ben 28 milioni i cittadini sei Paesi Latino Americani che sono emigrati, per il 70 per cento negli USA. Per l’Ambasciatrice Eguizabal Mendoza, l’emigrazione è un problema storico che nell’era della globalizzazione ha assunto delle caratteristiche particolari. “Una volta”, ha detto, “la gente partiva per non tornare più. Si scrivevano lettere che arrivavano dopo tre mesi. Oggi, grazie a internet e ai telefonini, il contatto con le origini non si spezza mai. Un’altra differenza è che in passato quasi sempre l’emigrazione era una scelta individuale o familiare. Oggi le emigrazioni vengono organizzate e coordinate da organizzazioni che, purtroppo, spesso sono criminali. Inoltre abbiamo un’immigrazione circolare: la gente va per un periodo ma spesso torna in patrria”.

 

Il Costa Rica viene comunque considerato uno dei Paesi più ospitali del mondo. Come tutti i Paesi americani vige lo ius soli, cioè, diventa cittadino chi è nato sul posto. Anche i diritti sul lavoro vengono rispettati in maniera adeguata. Lo stesso vale per l’assistenza sanitaria e abitativa. Ben diversa è la situazione dell’Honduras, come ha spiegato il Console Canahuati. In questo caso abbiamo a che fare con una massiccia emigrazione dovuta alla povertà alle disuguaglianze croniche, alla presenza di organizzazioni criminali nazionali e internazionali. “Per combattere questo fenomeno”, spiega il Console, “è stato varato una vasto programma sociale da parte del Presidente Juan Orlando Hernandez, soprattutto sul piano abitativo e sanitario. Inoltre si sta combattendo seriamente la corruzione e l’attività delle organizzazioni criminali”.

 

A proposito di sicurezza la Canahuati a voluto assicurare tutti: “I pericoli ci sono nelle grandi città. Nei luoghi turistici la sicurezza è assicurata molto bene. Quindi venite in Honduras senza timori e scoprire un Paese meraviglioso con della gente splendida.

x x x x x x

Spot REA sullo Stato Sociale

PRESENTATA LA NUOVA EDIZIONE DEL VERONA OPERA FESTIVAL

Posted by Punto Continenti On maggio - 30 - 2018 Commenti disabilitati su PRESENTATA LA NUOVA EDIZIONE DEL VERONA OPERA FESTIVAL

A Roma, presso la sede dell’Associazione della Stampa Estera in Italia, il Sindaco di Verona e Presidente di Fondazione Arena Federico Sboarina e il Sovrintendente e Direttore Artistico della Fondazione Arena di Verona Cecilia Gasdia, insieme al regista Hugo de Ana e al direttore d’orchestra Daniel Oren, hanno presentato il 96° Arena di Verona Opera Festival 2018. «È un piacere presentare qui oggi il nostro Festival d’opera, riprendendo una tradizione che si era interrotta»ha detto il Presidente Federico Sboarina. «Lo facciamo perché voglio dare una dimensione sempre più internazionale alla nostra città ma anche al nostro gioiello che è l’Arena. La Fondazione, come è noto, viene da un periodo di difficoltà, ma siccome gli spettacoli lirici dentro l’anfiteatro romano hanno un fascino unico al mondo, abbiamo scelto la strada della qualità per il rilancio. Grandi cantanti e titoli importanti, grazie al lavoro del Sovrintendente Cecilia Gasdia, rappresentano le attrattive per chi è appassionato di lirica, ma abbiamo l’ambizione che diventino lo stimolo a venire a Verona per il nuovo pubblico. La città è pronta ad accogliere i milioni di turisti che arrivano ogni anno, siamo una piccola città ma una grande capitale culturale. I veronesi sono pronti ad accogliere con lo spirito che li contraddistingue: attaccati al proprio territorio e aperti al mondo. Del resto non potrebbe essere altrimenti, l’Arena è di Verona ma è allo stesso tempo un patrimonio dell’umanità intera».

 

Il Sovrintendente Gasdia ha quindi esordito ricordando come la Fondazione Arena di Verona sia appena uscita dal commissariamento, bruciando le tappe per proporre una stagione prestigiosa; questo anche grazie al sacrificio dei suoi lavoratori e dei danzatori dell’ex corpo di ballo stabile, i quali quest’estate saranno particolarmente valorizzati all’interno del cartellone areniano, a partire da Aida proposta con la coreografia originale di Vladimir Vasiliev che prevede oltre 50 ballerini in scena. Il Sovrintendente ha quindi ringraziato tutti gli sponsor dell’Arena di Verona Opera Festival 2018, rappresentati in sala da Carla Franca Mainoldi, Head of Group Giving Event & Art Management di UniCredit, Major Partner del Festival lirico da oltre vent’anni; da Massimo Nordio, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Volkswagen Group Italia e da Marco Monaco Responsabile Marketing di DB Bahn Italia. Infine era presente anche Michele Magnani, Global senior make-up di M.A.C. Cosmetics, che, in collaborazione con il Maestro de Ana, ha creato il trucco dei personaggi principali di Carmen, opera inaugurale del Festival 2018.

 

Il Sovrintendente Gasdia ha poi illustrato nel dettaglio il programma del Festival lirico 2018, precisando che il cartellone, programmato dalla precedente gestione di Fondazione, presenta per la prima volta insieme quattro titoli colossal – Carmen, Aida, Turandot e Nabucco – oltre alle due serate speciali Roberto Bolle and Friends e Verdi Opera Night, e alla bellissima opera buffa Il Barbiere di Siviglia, da lei più volte interpretata e molto amata. «Il cast – definito negli ultimi mesi da lei personalmente, come ha dichiarato Cecilia Gasdia – vede circa il 30% degli interpreti debuttare in Arena proprio quest’estate, nell’ottica di offrire al pubblico cartelloni sempre più interessanti e grandi talenti, scritturati secondo il mio gusto e tenendo conto degli ampi spazi areniani, siano giovani promesse o artisti già affermati. Anche il direttore della Carmen inaugurale è un giovane maestro dalla carriera già internazionale, Francesco Ivan Ciampa, di recente molto apprezzato in Manon Lescaut al Teatro Filarmonico da pubblico, critica e dai complessi areniani. Oltre agli artisti e ai tecnici altamente specializzati della Fondazione Arena di Verona, ringrazio particolarmente tutti i cantanti e le loro agenzie, che hanno dimostrato la massima disponibilità e affetto nei confronti del Festival accettando una riduzione del cachet».

 

Ha proseguito il Maestro Daniel Oren, che nell’imminente Festival dirigerà recite di Aida, Turandot e per la prima volta de Il Barbiere di Siviglia: «Ho l’onore di dirigere in Arena dal 1984 e da allora ritornarvi pressoché ogni anno. È una challenge unica tenere insieme orchestra, coro e artisti lontani decine di metri. È un grande piacere anche poter dialogare sulle voci con un Sovrintendente musicista e con un Sindaco che ama la musica e l’Arena, fattori importantissimi per la Fondazione e per Verona». I registi con cui trova la miglior intesa sono Hugo de Ana e Franco Zeffirelli, perché mettono la loro regia al servizio della musica e dei cantanti.

 

Quindi il regista argentino Hugo de Ana ha preso la parola illustrando la propria Carmen, di cui cura anche scene e costumi. Il nuovo allestimento, che inaugurerà il Festival il prossimo 22 giugno, presenta una lettura dell’opera diversa dall’eredità zeffirelliana. «L’essenza di questo spettacolo è molto semplice: la mia Carmen parte dal mito, dall’idea universale della donna spagnola, andalusa, che troviamo nella letteratura in prevalenza francese. Farò un’arena dentro l’Arena, quella della Plaza de Toros in cui dominano i colori rosso e nero, simbolo della tragedia, del sangue, del toro e della morte. Ho trasposto la vicenda negli anni Trenta del Novecento perché è in quell’epoca che il personaggio di Carmen, nella prima Repubblica spagnola, acquista un valore importantissimo: tutto ruota attorno alla libertà della protagonista, al suo rivoluzionario desiderio di indipendenza che la contraddistingue dagli uomini intorno a lei e che lei potrà conquistare solo attraverso la morte. Così che il mito superi la propria essenza». E il Maestro ha concluso invitando tutti in Arena per il Festival 2018.

Informazioni

Ufficio Stampa Fondazione Arena di Verona – Via Roma 7/D, 37121 Verona

tel. (+39) 045 805.1861-1905-1891 – fax (+39) 045 803.1443

ufficio.stampa@arenadiverona.it <mailto:ufficio.stampa@arenadiverona.it>  – www.arena.it <http://www.arena.it>

Biglietteria – Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona

tel. (+39) 045 59.65.17 – fax (+39) 045 801.3287 – email biglietteria@arenadiverona.it <mailto:biglietteria@arenadiverona.it>

Call center (+39) 045 800.51.51 – www.arena.it <http://www.arena.it/>  – Punti di prevendita Geticket <http://www.geticket.it/it-IT/punti_venditait.html>

Prezzi da € 16,00 a € 226,00

 

ARENA DI VERONA 96° OPERA FESTIVAL 2018

 

CARMEN

di Georges Bizet

Direttore: Francesco Ivan Ciampa

Regia: Hugo de Ana

Nuovo allestimento

dal 22 giugno al 1° settembre

22, 29 giugno ore 21.00

6, 11, 17, 21 luglio ore 21.00

3, 9, 12, 22, 25, 28, 31 agosto ore 20.45

AIDA

di Giuseppe Verdi

Direttori: Jordi Bernàcer, Daniel Oren

e Andrea Battistoni

Regia: Franco Zeffirelli

23, 28 giugno ore 21.00

8, 10, 14, 19, 22, 27 luglio ore 21.00

2, 5, 7, 11, 19, 23, 29 agosto ore 20.45

1 settembre ore 20.45

TURANDOT

di Giacomo Puccini

Direttori: Daniel Oren

e Francesco Ivan Ciampa

Regia: Franco Zeffirelli

30 giugno ore 21.00

5, 13, 18, 26 luglio ore 21.00

NABUCCO

di Giuseppe Verdi

Direttore: Jordi Bernàcer

Regia: Arnaud Bernard

7, 12, 20, 28 luglio ore 21.00

10, 18 agosto ore 20.45

ROBERTO BOLLE AND FRIENDS

25 luglio ore 21.00

IL BARBIERE DI SIVIGLIA

di Gioachino Rossini

Direttori: Daniel Oren e Andrea Battistoni

Regia: Hugo de Ana

4, 8, 17, 24, 30 agosto ore 20.45

VERDI OPERA NIGHT

Direttore: Andrea Battistoni

Regia: Stefano Trespidi

26 agosto ore 21.30

 

x x x x x x x x x

Vedere Spot REA sulla Stato Sociale

PRESENTATO ALLA REGIONE LAZIO IL PROGETTO ‘ILMILLENNIAL.IT

Posted by Punto Continenti On maggio - 29 - 2018 Commenti disabilitati su PRESENTATO ALLA REGIONE LAZIO IL PROGETTO ‘ILMILLENNIAL.IT

Foto: da Sinistra verso destra Valerio Sabino, Nicola Zingaretti (presidente Regione Lazio), Oliviero Riparbelli, Francesco Leone 

 

Presso la Biblioteca “Altiero Spinelli” della Regione Lazio, è stato presentato il progetto editoriale e culturale “ilMillennial.it”. un Progetto curato nell’ambito della Regione Lazio da un gruppo di giovani dinamici guidati da Valerio Sabino, Oliviero Riparbelli e Francesco Leone. Il team s’avvale di una redazione di probabili futuri giornalisti che nell’ambito di un progetto pilota  ha già raggiunto 20.000 utenti. Forti di questa positiva esperienza, il gruppo si sente ora pronto a lanciare questo nuovo progetto. Nella sostanza parliamo di un blog che tratterà contenuti di ogni genere, dalla cultura all’attualità, ai viaggi, alla scienza, alla tecnologia, all’arte e alla letteratura. ilMillennial.it è dedicato a tutti gli studenti  (liceali e Istituti tecnici) e offre contenuti gratuiti, realizzati in collaborazione con studenti e professori, quali video-presentazioni, appunti e linee guida per perfezionare il metodo di studio.

 

La presentazione del portale ha registrato un grande interesse presso il folto pubblico fatto da giovani ma anche da tanti anziani interessati a conoscere meglio quest’ultima generazione. Grandi comunicatori, capaci di creare la giusta empatia con chi è venuto ad ascoltarli, i promotori dell’iniziativa hanno mostrato anche una grande competenza, puntando soprattutto sulla valorizzazione culturale del blog. “Il nostro proposito”, hanno dichiarato, non è soltanto quello di informare ma soprattutto quello di incoraggiare la formazione della parola e dell’ascolto, aiutando lo sviluppo del pensiero critico, della riflessione e dell’espressione dei giovani della generazione Millennials! Inoltre, non intendiamo essere complici passivi di quella che, sul piano umano e culturale, sembra destinata a essere una vera e propria disfatta generazionale”. In parole povere, il Gruppo vuole realizzare qualcosa di concreto per la crescita culturale: uno spazio libero, aperto a tutti i ragazzi che amano scrivere, leggere, incontrarsi e creare contenuti di valore. In altri termini, intendono essere lo strumento di un reale processo creativo.

 

Chiunque voglia pubblicare un proprio “articolo”, hanno spiegato, potrà iscriversi gratuitamente, creare il proprio account e caricare il proprio lavoro che, una volta approvato dalla redazione, sarà pubblicato con la sua firma. Per i promotori, “ilMillennial.it” appartiene alla giovane generazione non soltanto perché con questo progetto s’intende offrire a tutti uno spazio di espressione e di condivisione reale ma anche perché vuole essere un punto di partenza per tutti coloro che hanno il desiderio di dare alla scrittura un ruolo di primo piano nella propria vita, una prima fondamentale esperienza nella prospettiva di proseguire lungo questa strada.

 

l lancio online ufficiale de “ilMillennial.it” è previsto a Roma per giovedì 31 maggio 2018 alle ore 18:00, con una presentazione in diretta e aperta al pubblico presso il locale Tyler nella zona di Ponte Milvio, in via Riano 3. Per maggiori informazioni scrivere a redazione@ilmillennial.it

x x x x x x x x x x

Vedere lo Spot REA sullo Stato Sociale

 

TEATRI DI PIETRA: ALL’ARCO DI MALBORGHETTO E VILLA DI LIVIA

Posted by Punto Continenti On maggio - 28 - 2018 Commenti disabilitati su TEATRI DI PIETRA: ALL’ARCO DI MALBORGHETTO E VILLA DI LIVIA

Foto: Malborghetto

 

Tornano i Teatri di Pietra, quest’anno con la direzione di  Sebastiano Tringali, Fabio Lorenzi e  Aurelio Gatti, da molti anni appuntamento immancabile alcuni tra i siti meno noti, ma di grande suggestione del Lazio: Arco di Malborghetto e Villa di Livia.  Al via la XIX edizione della rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali e archeologici, attraverso lo spettacolo dal vivo, con oltre venti aree coinvolte in diverse regioni, dalla Toscana alla Sicilia, che ospiteranno gli appuntamenti di una programmazione dedicata ai temi del Mediterraneo e del Mito, ideata da Pentagono Produzioni e Circuito Danza Lazio, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Romaper Villa di Livia e l’Arco di Malborghetto, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Regione Lazio, il Parco di Veio e il Comune di Roma – XV Municipio.

 

Le nuova edizione presenta interessanti novità di respiro internazionale, con ventitré appuntamenti e alcune prime nazionali, che saranno ospitati all’interno dell’Antiquarium dell’Arco di Costantino, nell’adiacente Parco Archeologico di Malborghetto e presso la Villa di Livia, dove si terranno reading dedicate alla drammaturgia contemporanea.La rassegna inizia all’Antiquarium di Malborghettocon due prime nazionali, l’1 e il 2 Giugnocon “FLORA SCENICA SPONTANEA/ORIGINI”, performance artistica che coniuga la pittura di Alessandro Giuliani, con danza e musica, in un’interessante e originale contaminazione tra le arti; il 7 e 8 Giugnoè la volta di “DIMMI, TIRESIA”, uno spettacolo di teatro-danza, di e con Luisa Stagni; il 13 GiugnoU CICLOPU, GIUFA’ E FIRRANZANU” di e con Gaspare Balsamo, studioso e interprete  dell’antica arte del cunto; il 15 e 16 Giugno, “PENTESILEA VS ACHILLE”, il mito arcaico che vede Achille uccidere Pentesilea, è stato rivisitato dalla penna di Francesco Randazzo, in chiave contemporanea; il 20 Giugno, “ALLE ACQUE”,quattro pièces coreografiche a firma di Loredana Parrella,  che indagano il tema del corpo in relazione all’elemento acqua; il 22 e 23 Giugnoaltra prima nazionale con “PANNYCHIS”, diretto da Mariagiovanna Rosati Hansen, la rivisitazione ironica della Pizia che condizionò i destini dei Greci dai tempi di Edipo; il 26 Giugno, si conclude la programmazione dell’Antiquarium con la danza di  Charlotte Zerbey e Alessandro Certini per “SENTIMENTO JOURNEY/THE TRIP”, uno spettacolo ironico che mette in gioco danza, voce e musica dal vivo.

 

La rassegna si sposta nell’adiacente Parco di Malborghetto, il 5 Luglio, con “MAREA”, canti e musiche del Salento, di e con Enza Pagliara; il 6 Luglio, il mito di “DAPHNE”, rivive con la regia e coreografia di Aurelio Gatti; l’11 Luglio è la volta di “PAN…CRAZIO: LA LIBERTA’ DI AVERE PAURA”, sorta di riscrittura contemporanea del mito di Pan, con la regia di Simone Migliorini; il 13 Luglio, “L’ARTE DI SAPER INVECCHIARE”, interessante adattamento da Cicerone, scritto e diretto da Piero Nuti; il 19 Luglio, “CARMINA BURANA”, la famosa cantata scenica di testi poetici medievali; il 20 Luglio, altra prima nazionale, “ADELPHOE (I FRATELLI)”, la nuova comicità da Publio Terenzio Afro, per la regia di Silvio Giordani, con Pietro Longhi e Paolo Perinelli; il 26 Luglio, “ANIMA BAROCCA”, a cura della compagnia musicale Ecovanavoce, che propone performance tra musica antica, tradizione popolare e musica contemporanea originale; il 28 Luglio, “PAPPOSILEIDE”, cantata semiseria ispirata al fauno,signore della fertilità e dell’ebbrezza, con un ensamble partenopeo d’eccezione;ultimo spettacolo, il 29 Luglio, vede in scena “DEJAME QUE TE CUENTE: IDENTITAD”, una compagnia di Santo Domingo con uno spettacolo di teatro antropologicoche coniuga la cultura taina e africana attraverso i loro miti balli, canti e sonorità.

 

OPRA PRIMA, la sezione di inediti a Villa di Livia, inaugura il 28 Giugnocon “EIKONES” di Cecilia Bernabei, che mette in scena personaggi femminili che hanno segnato la storia e il mito. Il 30 Giugno, Anna Pavignano, storica sceneggiatrice di Massimo Troisi, si cimenta per la prima volta nella drammaturgia teatrale con “LA SVEDESE”, tratto dal suo ultimo romanzo.  A conclusione degli appuntamenti a Villa di Livia, il 4 Luglio, “STORIA NOTTURNA: LA VISIONE DEL SABBA”, di Alma Daddario, il processo alle streghe come specchio di crisi epocali alla ricerca di un capro espiatorio. 

 

IL PROGRAMMA:

dal 1 al 26 Giugno

TEATRI DI PIETRA

Antiquarium Arco di Malborghetto
danza/teatro/musica/poesia/paesaggio/visione/archeologia
1 – 2 giugno
Ecovanavoce -MDA Produzioni
FLORA SCENICA SPONTANEA/ ORIGINI
idea, tele e dipinti Alessandro Giuliani
danza Arianna Di Palma
musica ECOVANAVOCE
– sezione TELE TAGLIATE D’AUTORE –
——————————–
7 – 8 giugno
MDA Produzioni danza
DIMMI, TIRESIA
di e con Luisa Stagni
Luca Piomponi Lucrezia Serafini
e Massimo Carrano
——————————–
13 giugno
Retablo
U CICLOPU
GIUFA’ E FIRRANZANU

di e con Gaspare Balsamo
——————————–
15 -16 giugno
Bottega del pane
PENTESILEA VS ACHILLE
di Francesco Randazzo
regia Cinzia Maccagnano
con Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu
Cristina Putignano
——————————–
20 giugno
Cie Twain
ALLE ACQUE
regia e coreografia Loredana Parrella
con Yoris Petrillo, Caroline Loiseau, Luca Zanni
Maeva Curco Llovera, Gianluca Formica
——————————– 

22 -23 giugno
Istituto Teatrale Europeo – Abarico
PANNYCHIS
di Helena Hansen
regia Mariagiovanna Rosati Hansen
con Annamaria Guzzio, Renzo Imbroinise, Clif Imperato, Camilla Cuparo

Valentina Tramontana, Carlo Coculo
——————————–
26 giugno
Company Blu
SENTIMENTO JOURNEY /THE TRIP
danza e voce Charlotte Zerbey e Alessandro Certini
musica Piero Corso e Spartaco Cortesi
——————————–

Orario: 21,00

Ingresso12 euro intero  – 10 euro ridotto – 5 euro convenzionati / associazioni / studenti

biglietti online : www.liveticket.it
Info & prenotazioni: teatridipietra@gmail.com/ whatsapp 333 709 7449
/teatridipietra.blogspot.it ///

ARCO di MALBORGHETTO: Via Malborghetto , 3 –  ROMA

sulla Via Flaminia , altezza  Stazione Sacrofano

dal 28 giugno al 4 luglio

OPRA PRIMA – TEATRI DI PIETRA

Villa di Livia (Prima Porta)

drammaturgie e soggetti inediti da rappresentare

——————————–
28 giugno
Cecilia Bernabei
EIKONES
con Elena Baroglio, Nunzia Mita,
Angela Telesca, Eleonora Turco
——————————–
30 giugno
Anna Pavignano
LA SVEDESE
con Grazia Schiavo, alla chitarra Alessio Morabito
——————————– 

4 luglio
Alma Daddario
STORIA NOTTURNA:LA VISIONE DEL SABBA
con Fabrizio Bordignon, Patrizia Schiavo,
Antonio de Stefano, Sarah Nicolucci,
chitarra e voce Elena d’Elia
——————————–

Orario: 18,30

Ingresso8 euro intero – 5 euro ridotto: convenzionati / associazioni / studenti

biglietti online : www.liveticket.it
Info & prenotazioni : teatridipietra@gmail.com/ whatsapp 333 709 7449
/ teatridipietra.blogspot.it //

VILLA DI LIVIA– Lauretum
Via della Villa di Livia , Prima Porta – Roma

dal 5 al 29 Luglio

TEATRI DI PIETRA

Area Archeologica di Malborghetto
danza/teatro/musica/poesia/paesaggio/visione/archeologia

5 luglio

MAREA

CANTI E MUSICHE DEL SALENTO 

di e con Enza Pagliara Dario Muci

——————————–

6 luglio

Mda Produzioni Danza

DAPHNE

da Ovidio, regia e coreografia Aurelio Gatti

con Carlotta Bruni, Rosa Merlino, Luca Piomponi

——————————–

11 luglio

Gruppo Progetto Città

PAN CRAZIO 

di Alma Daddario

regia Simone Migliorini

con  Simone Migliorini, Carlotta Bruni

musiche originali dal vivo  David Dainelli al violino Angela Zapolla

——————————–

13 luglio

TORINO SPETTACOLI

L’ARTE DI SAPER INVECCHIARE

dal De senectute di Cicerone, scritto e diretto da Piero Nuti

con Piero Nuti, Elia Tedesco,  Giovanni Gibbin

——————————–

19 luglio

ECOVANAVOCE

CARMINA BURANA 

dal Codex Latinus Monacensis con liriche di Gualtiero di Chatillon, Pietro di Blois, Ugo di Orleans

con Carlo Gizzi e Fabio Lorenzi, Paolo Fontana, Emanuele Bertolini

——————————–

20 luglio

CENTRO TEATRALE ARTIGIANO

ADELPHOE (I FRATELLI)

di Publio Terenzio Afro. regia Silvio Giordani

con Pietro Longhi, Paolo Perinelli

——————————–

26 luglio

ECOVANAVOCE

ANIMA BAROCCA

con Paolo Fontana, Carlo Gizzi, Fabio Lorenzi

——————————–

28 luglio

MICHELANGELO COMPAGNIA/gruppo 79

PAPPOSILEIDE

con Mario Brancaccio, Lello Giulivo, Simona Esposito, Maurizio Murano,

Anna Spagnuolo, Patrizia Spinosi

musiche Michele Boné

——————————–

29 luglio

ANACAONA TEATRO

DEJAME QUE TE CUENTE: IDENTITAD

Regia e interpretazione

Lucina E. Jiménez Lugo e Husmell Diaz Sanchez

Musica dal vivo

Esteban lvan León, Husmell Diaz Sanchez e Lucina E. Jiménez Lugo

Orario: 21,15

Ingresso12 euro intero – 10 euro ridotto – 5 euro convenzionati / associazioni / studenti

biglietti online : www.liveticket.it
Info&prenotazioni :teatridipietra@gmail.com/ whatsapp 333 709 7449
/ teatridipietra.blogspot.it

AREA ARCHEOLOGICA DI MALBORGHETTO: via Malborghetto , 3 –  Roma

sulla Via Flaminia , altezza  Stazione Sacrofano

Ufficio Stampa

Alma Daddario & Nicoletta Chiorri

Mob. 347 2101290 – 338 4030991

email segreteria@eventsandevents.it

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

DA VEDERE SPOT REA SULLO STATO SOCIALE

 

ESSENZIALISTI IN VIAGGIO PER UN NUOVO STATO SOCIALE

Posted by Punto Continenti On maggio - 21 - 2018 Commenti disabilitati su ESSENZIALISTI IN VIAGGIO PER UN NUOVO STATO SOCIALE

 

Incontri e confronti. Dopo numerosi incontri, scambi di opinioni, interviste, interventi in rete, filmati e pubblicazione di libri (tra cui Radio e TV a un Bivio, e I 7 Diritti Capitali), il Progetto di Costituzione di un Nuovo ed efficiente Stato Sociale promosso dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) fondato sui 7 Diritti Capitali entra in una nuova fase: quella di consentire alle persone sensibili alle tematiche sociali di partecipare a incontri e confronti con culture ed esperienze diverse vissute in Italia e all’estero.

Gruppo di viaggiatori ‘essenzialisti’. In ambito REA si è creato un gruppo affiatato di persone interessate a conoscere non solo le bellezze naturali, storiche e culturali in varie parti del mondo ma anche a partecipare attivamente al programma di appuntamenti che la REA organizza con personalità pubbliche,scienziati, ricercatori, artisti, esperti, nonché con redattori di giornali, radio e tv. Il carattere ‘essenzialista’ della partecipazione a questi incontri consiste proprio nella ricerca delle cose essenziali, utili ad arricchire il proprio bagaglio di conoscenze ed esperienze. Tutto ciò serve da spunto per sempre nuovi studi, articoli, interviste, video, interventi su siti selezionati e inserimenti nei libri editi dalla REA (gli ultimi due portano i titoli: Radio e Tv al Bivioe I 7 Diritti Capitali). L’intera attività della REA si trova sul sito www.puntocontinenti.it

La Roma di Rea Silvia riguarda una serie di servizi giornalistici (scritti e in video) realizzati dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) in omaggio alla madre di Romolo e Remo e, quindi, alla progenitrice di tutta la storia, l’arte, l’archeologia e la cultura dell’Antica Roma, nonché di un mondo di conoscenze in campo giuridico e sociale che hanno influenzato l’intera civiltà umana. Nella scelta del nome ha contribuito (inutile nasconderlo) anche l’assonanza con il nome REA, l’Associazione che crede nel turismo e nella promozione culturale come un modo per finanziare la nascita di un nuovo ed efficiente Stato Sociale. Gli articoli e i video originali sono a disposizione degli organi d’informazione di tutte le emittenti associate alla REA. Una rielaborazione del materiale è stata invece messa in circolazione su YouTube (vedere la sezione video di www.puntocontinenti.it) e su tutti i siti collegati all’ Associazione.

Organizzazione. Una volta che la REA ha deciso di partecipare a un evento culturale, economico o sociale, di dare una copertura mediatica a una località storica o di creare un momento di relax e riflessione collettiva,vengono organizzate anche delle manifestazioni collaterali per tutte le persone che hanno mostrato interesse per questo tipo di iniziative. Esempio:in aggiunta a un’ipotetica intervista REA con il Sindaco della splendida città brasiliana di Rio de Janeiro, verrà programmato un incontro con la popolazione di una favela.

Partecipazione. La partecipazione a questi viaggi è completamente libera. Ognuno può muoversi in piena autonomia. Tuttavia, è possibile anche beneficiare di programmi convenzionati proposti da enti o persone in sintonia con il Progetto REA e che accettano di assumersi in proprio ogni responsabilità dal punto di vista organizzativo e gestionale del Programma di accompagnamento (viaggio, soggiorno e visite).

Notizie. Per aggiornamenti sui viaggi consultare la pagina facebook Il club degli essenzialisti@essenzialisti. Per chi fosse interessato a partecipare alle iniziative collegate al Progetto REA di costituzione di un nuovo Stato Sociale scrivere a nuovostatosociale@gmail.com.

 

ERO E LEANDRO: STORIA DELL’AMORE CONTRASTATO NEI SECOLI

Posted by Punto Continenti On maggio - 15 - 2018 Commenti disabilitati su ERO E LEANDRO: STORIA DELL’AMORE CONTRASTATO NEI SECOLI

Foto: l’attrice Silvia Siravo insieme ai danzatori Carlotta Bruni e Luca Piomboni. 

 

Al Teatro Abarico di Roma (Via dei Sabelli 116)  dal 16 al 17 maggio andrà in scena ‘Ero e Leandro: ask me no more‘ di Alma Daddario. Per l’autrice, “Gli archetipi delle nostre  vite e della storia” afferma l’autrice, ” si ritrovano nel mito, che è “qualcosa che non è accaduto, ma che in realtà accade sempre”. Leggendo di Ero e Leandro, mi è venuta spontanea l’associazione con una vicenda contemporanea, quella di due giovani coinvolti in un amore contrastato, da non poter vivere alla luce del giorno. Il mito classico racconta dell’amore nato tra Ero, sacerdotessa di Afrodite a Sesto, e Leandro, un giovane di Abido città della sponda asiatica dell’Ellesponto”.

Racconta ancora la Daddario: “Essendo consacrata a una dea, Ero non poteva unirsi a un uomo ma Leandro, innamoratosi di lei, tutte le sere attraversava di nascosto a nuoto un tratto di mare per incontrarla, guidato dalla luce di una torcia che lei teneva accesa vicino alla spiaggia. Nella trasposizione contemporanea del mito, la mia Ero diventa una ballerina, segregata dai genitori e consacrata alla danza, come una vera e propria sacerdotessa, Leandro è un giovane musicista. Anche qui il destino, come nei miti e nei drammi greci, giocherà la sua parte. Una storia come questa  fornisce spunti di riflessione che riguardano vari aspetti sia della vita: lo scontro generazionale, la paura del diverso, la voglia di raggiungere l’immortalità attraverso l’arte”.

Per la regista Mariagiovanna Rosati Hansen, “Mettere in scena una “Poesia” è sempre una sfida che ho raccolto anche perché Umberto Bianchi mi affianca in questa faticacon la sua esperienza di coreografo. Ho immaginato un “gioco” nel quale gli interpreti, sul palco, trovano fogli sparsi con brani della poesia che racconta la loro storia. I danzatori (Carlotta Bruni e Luca Piomponi) partecipano con l’armonia del loro corpo mentre l’attrice (Silvia Siravo) accompagna con la voce raccontando questa storia struggente di Alma Daddario.

 

Ero e Leando

Autrice: Alma D’Addario

Regia: Mariagiovanna Rosati Hansen

Coreografie: Umberto Bianchi

Con Silvia Siravo

E i danzatori Carlotta Bruni & Luca Piomponi

Scene e costumi ACCADEMIASTUDIO

Teatro Abarico (Via dei Sabelli 116 Roma )

Info & prenotazioni: info@abarico.it    tel: 06-98932488

Ingresso interi 15 Euro

Riduzioni 12 Euro

Studenti e over 60 10 Euro

x x x x x x x x

x x x x x x  x x x

Vedere lo SPOT REA sullo Stato Sociale 

 

ALMA DADDARIO: IN TEATRO SIAMO TUTTI….LIBERTINI

Posted by Punto Continenti On maggio - 10 - 2018 Commenti disabilitati su ALMA DADDARIO: IN TEATRO SIAMO TUTTI….LIBERTINI

Foto: un momento dello spettacolo con la sua locandina. Nel riquadro Alma D’Addario

 

Dal 10 al 13 maggio va in scena al Teatro Belli di Roma (piazza Santa Apollonia, 11a, tel. 065894875) il lavoro della drammaturga Alma D’Addario. Spiega l’autrice: Lo spunto di questa storia è nato dalla lettura del carteggio amoroso tra Denis Diderot e Louise Henriette Volland, detta Sophie. Il loro è un amore prevalentemente epistolare, che dura, nell’arco di quindici anni, fino alla morte dei due. L’argomento che mi ha maggiormente intrigato, è stato quello della totale mancanza delle risposte di Sophie all’amante filosofo”.

 

“Infatti”, prosegue la Daddario, “nella realtà del carteggio amoroso di circa cinquecento lettere, ne sono rimaste ai posteri soltanto 187, e tutte di Diderot. Ho immaginato Sophie come una donna indipendente, scanzonata, ma anche sensibile ed appassionata. Una donna estremamente ironica e disincantata (quando incontra Diderot ha circa quarantanni), eppure entusiasta e curiosa della vita. Mi è sembrata tanto vicina ad una donna contemporanea, da immaginarla addirittura come un personaggio dei nostri tempi: un’intellettuale, ispirata e auto determinata. Così nella versione teatrale di “Siamo tutti… libertini”, i protagonisti sono due studiosi, Lorenzo e Francesca, che per schietta convinzione l’uno, e per puro gioco l’altra, scelgono di calarsi nel ruolo dei due amanti- filosofi, sublimando così l’incapacità di realizzare un vero incontro, di affrontare L’altro-da-sé”.

 

Conclude la Daddario: “Cosa c’entra il libertinaggio in tutto questo? Il libertinaggio alla Diderot rimane, filo sottile e presente, nella vita dei due personaggi. In lei è rappresentato dalla voglia di essere svincolata da pesanti doveri, dalla curiosità per sempre nuove esperienze. In lui, in senso più puro e più legato alla terminologia originale, è proprio costituito dal voler togliere “peso” alle incombenze materiali, è l’ironia e il disincanto, l’insofferenza nei confronti di obblighi e dictat imposti dalla società e dalla religione, è infine il voler vivere anche l’amore e il sesso attraverso la parola. Verbalizzare e idealizzare, questa è la caratteristica di Lorenzo. E l’idealizzazione dell’ideale, è una tentazione troppo forte.

 

Attori. Edoardo Siravo si conferma come uno dei migliori attori teatrali italiani del momento. Sulle stesse orme si sta incamminando anche la figlia Silvia. Insieme interpretano l’amore di Diderot  per Louise. Anche la coppia di moderni amanti, Giuseppe Argirò (che è anche il regista del lavoro) e Gabriella Casali risultano convincenti e molto graditi dal pubblico. Grande presenza scenica, infine, di Guenda Goria, che introduce il lavoro e accompagna gli attori suonando il pianoforte. I costumi sono di Annalisa Di Piero, mentre l’aiuto regista è Angelica Fei Barberini.

 

TEATRO BELLI, piazza Santa Apollonia, 11a, tel. 065894875, info@teatrobelli.itwww.teatrobelli.it

AUTORI IN COMPAGNIA: progetto di residenza teatrale per autori iscritti al Fondo PSMSAD.

Produzione:  Teatro Belli in collaborazione con Teatro dei Due Mari

ORARIO SPETTACOLO: dal giovedì al sabato alle ore 21,00 domenica ore 17.30

PREZZI : Interi € 18,00 – Ridotti € 13,00

info e prenotazioni: 06 5894875info@teatrobelli.itwww.teatrobelli.it

 

x x x x x x  x x x

Vedere lo SPOT REA sullo Stato Sociale 

 

 

 

 

 

VIDEO – STATO SOCIALE e SERVIZI (RIFLESSIONI, INTERVISTE)

001 – SPOT REA per un efficiente Stato Sociale – Videolink 0o2 – Rainero Schembri – Giornalista, introduce la nuova […]

VIDEO – LA ROMA DI REA SILVIA

La Roma di Rea Silvia riguarda una serie di servizi giornalistici (scritti e in video) realizzati dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) […]

VIDEO – MEDIA E PROTAGONISTI

MONDO DELLA COMUNICAZIONE 01 – RADIO MAMBO – Renato Dionisi – Videolink 02 – Tele Ambiente – Stefano Zago – […]

VIDEO – ESSENZIALISTI IN VIAGGIO

  ESSENZIALISTI IN VIAGGIO Patrocinati dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) Incontri e confronti. Dopo numerosi incontri, scambi di opinioni, interviste, interventi […]