UA-111326531-1
Tuesday, April 24, 2018

ANTONIO DIOMEDE: IN ARRIVO IL RISANAMENTO DELL’ETERE

Posted by Antonio Diomede On dicembre - 31 - 2015

Dalla data del primo censimento delle frequenze radiofoniche a modulazione di frequenza sono trascorsi trenta anni (1985 – 2015). Il secondo censimento fu realizzato con la legge Mammì del 6 agosto 1990 la quale, con l’articolo 32, prometteva il rilascio delle concessioni  entro i successivi 730 giorni lasciando sperare nell’attuazione del  piano di assegnazione delle frequenze ampiamente dettagliato nel suo percorso all’articolo 3.  Le concessioni furono rilasciate a marzo del 1994, mentre dell’attuazione del Piano di Assegnazione delle Frequenze non se ne è più parlato lasciando nel  caos la banda FM per il semplice motivo che non è mai piaciuto alle Reti nazionali. Infatti, come farebbero poverine a far i loro comodi nell’etere aumentando a proprio piacimento la potenza di emissione per interferire le locali in modo da farle chiudere o annetterle?

 

Tutto ciò accade grazie alle commistioni tra interessi privati e pubblici ad opera delle squallide configurazioni di governo degli ultimi trent’anni. A causa degli incessanti reclami pervenuti da più parti, ma soprattutto dalla REA, finalmente l’AGCOM si è resa conto della necessità di iniziare a risanare l’etere FM con un censimento catastale da sempre auspicato in modo da poter monitorare l’effettivo parco degli impianti radiofonici esistenti in Italia per far emergere l’abusivismo.

 

 

Nell’incontro del 15 dicembre scorso con l’Autorità delle Comunicazioni  e il Ministero dello Sviluppo Economico, la REA nel condividere il progetto per la formazione del Catasto Nazionale delle Frequenze FM, ha proposto di costituire un appropriato Tavolo tecnico di lavoro mirato a snellire al massimo  la relativa procedura di accatastamento mirata a non pesare economicamente sui bilanci delle emittenti. A tal proposito, la REA, assicurerà alle emittenti associate l’assistenza tecnica necessaria per metterle nelle condizioni di ottemperare  alla imminente delibera AGCOM che verrà pubblicata entro il mese di gennaio 2016.

 

 

Il termine per l’accatastamento delle frequenze è previsto per la fine di maggio/giugno 2016. Il Catasto delle Frequenze Radiofoniche FM sarà pubblicato sul sito dell’Autorità www.agcom.it  .  L’operazione accatastamento avrà un senso solo se immediatamente dopo si procederà a Pianificare l’intera banda 88-108 assegnando a ciascuna emittente le frequenze necessarie per irradiare un servizio radiofonico nazionale e locale esente da disturbi con ambiti territoriali estesi.

  

Comments are closed.

VIDEO – PER UN NUOVO STATO SOCIALE Dalle città all’Europa

Serie Video della REA: 1 MINUTO PER LO STATO SOCIALE  o1 – Rainero Schembri, giornalista, introduce la nuova rubrica REA […]

VIDEO – BENI STORICI E CULTURALI DOC

A – SITI ROMANI – URBE 01 – Circo Massimo – Videolink 02 – Ostia Antica – URBE  Videolink 03 – […]

VIDEO – MEDIA E PROTAGONISTI

MONDO DELLA COMUNICAZIONE 01 – RADIO MAMBO – Renato Dionisi – Videolink 02 – Tele Ambiente – Stefano Zago – […]

VIDEO – FINESTRA SUL MONDO

01 – Dubai – A spasso con Giulia – Videolink 02 – Christine ad Assisi – Videolink 03 – Con Stefano a Valencia […]