UA-111326531-1
Monday, May 25, 2020

AL BRANCACCIO TORNA ‘AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA’

Posted by Punto Continenti On dicembre - 15 - 2019

Foto di scena di Massimiliano Fusca

 

Torna in scena a Roma al Teatro Brancaccio una delle più famose commedie musicali: Aggiungi un posto a tavola.   Per Punto Continenti ogni manifestazione culturale di prestigio contribuisce in qualche modo alla nascita di un nuovo Risorgimento Economico e Ambientale capace di rafforzare lo Stato Sociale in tutti i Paesi. Questo obiettivo viene perseguito dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) attraverso il suo Gruppo di Pressione  (vedere il filmato a fondo pagina) e in collaborazione con giornalisti di diverse testate italiane ed internazionali.   Tutti sono invitati a iscriversi su Facebook alla PAGINA DEL GRUPPO DI PRESSIONE REA.  Ecco il link: 
https://www.facebook.com/gruppodipressionerea/?modal=admin_todo_tour  

 

Dal 18 dicembre fino al 6 gennaio andrà nuovamente in scena il famoso lavoro Aggiungi un posto a tavola, una tra le più amate commedie musicali italiane, di Pietro Garrirei e Sandro Giovannini, scritta con Jaja Fiastri (liberamente ispirata a ‘After me the delude’ di David Forrest): protagonisti insuperati di un’epoca leggendaria per il teatro italiano. Le musiche, composte da Armando Trovajoli, hanno incantato intere generazioni. Rappresentata per la prima volta nel 1974, fu un successo senza precedenti, con centinaia di migliaia di spettatori entusiasti, affermandosi anche sulla scena internazionale con oltre 30 edizioni e circa 15 milioni di spettatori, in Inghilterra, Austria, Cecoslovacchia, Portogallo, Spagna, Russia, Ungheria, Messico, Argentina, Cile, Brasile, Venezuela, Finlandia. Rappresentata per la prima volta nel 1974, fu un successo senza precedenti, con centinaia di migliaia di spettatori entusiasti, affermandosi anche sulla scena internazionale con oltre 30 edizioni e circa 15 milioni di spettatori, in Inghilterra, Austria, Cecoslovacchia, Portogallo, Spagna, Russia, Ungheria, Messico, Argentina, Cile, Brasile, Venezuela, Finlandia.

Interpreti: GIANLUCA GUIDI  – Don Silvestro; LORENZA MARIO – Consolazione; MARCO SIMEOLI – Sindaco Crispino; PIERO DI BLASIO – Toto; CAMILLA NIGRO – Clementina, FRANCESCA NUNZI – Ortensia; “LA VOCE DI LASSÚ” è di ENZO GARINEIGianluca Guidi cura la messa in scena di questo spettacolo, avvalendosi di un eccellente cast creativo composto dal mitico coreografo Gino Landi, assistito da Cristina Arrò; dal direttore musicale Maurizio Abeni, già assistente di Armando Trovajoli; dallo scenografo Gabriele Moreschi, che ha adattato il progetto originale di Giulio Coltellacci della celebre e ingegnosa scenografia, con il doppio girevole e la grande arca; dalla costumista Francesca Grossiche ha adattato i disegni originali dei raffinati costumi, sempre di Coltellacci. Il disegno luci è di Umile Vainieri; il disegno fonico è di Emanuele Carlucci; la realizzazione dei contributi video è di Claudio Cianfoni. La scena è stata realizzata dalla scenotecnica di Mario Amodio, che fu il costruttore nella prima edizione e da Antonio Dariper la parte meccanica; i costumi dalla Sartoria Brancaccio.

 

Nel cast artistico Gianluca Guidi, erede legittimo del padre Johnny Dorelli protagonista della prima edizione, come nel 2009 si conferma nel ruolo di Don Silvestro. Enzo Garrirei dopo ben 500 repliche come Sindaco Crispino, questa volta è “La voce di Lassù”; Crispino è interpretato da Marco Simeoli, che nella quinta edizione aveva già recitato a fianco di Gianluca Guidi come Toto, il cui ruolo viene oggi affidato al giovane e brillante Piero Di Blasio.Nel ruolo di Clementina, la figlia del sindaco, si conferma una strepitosa e frizzante Camilla Nigro, mentre Ortensia, moglie di Crispino, è interpretata da Francesca Nunzi. La novità di questo terzo anno è la partecipazione straordinaria di Lorenza Mario nel ruolo di Consolazione, una esplosiva donna di facili costumi.  Un ensemble composto da 17 artisti, cantanti, ballerini completa il cast.

 

La commedia musicale è prodotta da O.T.I Officine del Teatro Italiano in collaborazione con Viola Produzioni. Dopo il successo ottenuto con Rapunzel il musical(2014), Sister act il musical(2015), Peter Pan il musical (2016), L’ultima strega(2016), E… se il tempo fosse un gambero?(2016), La Regina di ghiaccio il musical(2017), Shakespeare in Love(2018), Alessandro Longobardi prosegue nella direzione del “Centro di Produzione” tra i più attivi in Italia. Dal mercoledì al venerdì ore 20.45, sabato ore 16 e 20.45, domenica ore 17, lunedì 23 e 30 dicembre ore 20.45, giovedì 26 ore 16, 31 dicembre speciale, Capodanno, 1 e 6 gennaio ore 17. Prezzi da 29 a 65 euro. Ufficio stampa nazionale Silvia Signorelli www.comunicazioneeservizi.com silvia.signorelli@comunicazioneeservizi.com  Mob. +39 338 9918303.

x x x x x x x

Video REA consigliato: Gli obiettivi del Gruppo di Pressione

 

 

Comments are closed.

AGENDA 2030 – Promosso dalla REA

Tre obiettivi: 1) il Pluralismo dell’Informazione; 2) il Rafforzamento dello Stato Sociale Democratico; 3) la Promozione di uno sviluppo economico sostenibile.  […]

COSA SI ASPETTANO DALL’EUROPA

Riflessioni, suggerimenti  e critiche riguardanti il futuro dell’Europa da parte di personaggi e normali cittadini.          COSA […]

STORIA E VIAGGI CULTURALI

Dall’Antica Roma ai giorni nostri, dalle splendide località italiane ai posti più sperduti nel mondo, viaggi singoli o in gruppo organizzati dalla REA […]

PANORAMA

  Incontri Internazionali – Personaggi italiani ed esteri – Eventi  – Essenzialisti promotori di una migliore Qualità della vita    […]