UA-111326531-1
Sunday, August 19, 2018

IN SCENA AL BRANCACCIO DI ROMA IL GRANDE MUSICAL PETER PAN

Posted by Punto Continenti On novembre - 13 - 2016 Commenti disabilitati su IN SCENA AL BRANCACCIO DI ROMA IL GRANDE MUSICAL PETER PAN

 

Fino all’ 11 dicembre è in scena al Teatro Brancaccio di Roma la nuova edizione di  Peter Pan – il Musical, che festeggia nel 2016 i dieci anni dal suo primo debutto. Lo spettacolo, che ha affascinato migliaia di spettatori, è stato insignito di prestigiosi premi come il Premio Gassman e il Biglietto d’Oro Agis 2006/2007 e 2007/2008.

Cuore pulsante è la colonna sonora di Edoardo Bennato: uno straordinario viaggio in musica nel mondo fantastico di Peter Pan, con alcune tra le più famose canzoni tratte dal mitico album del 1978 Sono solo canzonette e con altri brani come “Il rock di Capitan Uncino“, “La fata“, “Viva la mamma” e molte altre, fino a “L’isola che non c’è“. I brani sono stati riarrangiati dallo stesso cantautore per lo spettacolo teatrale, oltre all’inserimento dell’inedito “Che paura che fa Capitan Uncino“.

Altro punto di forza dello spettacolo sono i 20 performer in scena, diretti dal regista Maurizio Colombi che, insieme, animano un mondo magico arricchito di effetti speciali come il volo di Peter. Sullo sfondo, la fatina Trilli, gli immancabili duelli con Capitan Uncino e i suoi pirati, il simpatico Spugna, la vivace compagnia dei Bimbi Sperduti, Giglio Tigrato e il sinistro ticchettio dell’astuto Coccodrillo che terrorizza Uncino.

Una grande sorpresa dello spettacolo sarà proprio la piccola fata che accompagna Peter nelle sue avventure: un drone che, librandosi in platea, renderà ancora più spettacolare e indimenticabile l’esperienza a teatro.

Coraggioso, avventuroso, sognatore: Peter Pan, il bambino che non vuole crescere mai, in questa nuova edizione dello spettacolo ha il volto e l’incontenibile energia di Giorgio Camandona, 30 anni, genovese, con un curriculum nel mondo del musical che lo ha visto in Frankenstein Junior, Pinocchio e Grease solo per citare alcuni titoli. “Sembrerà banale, ma Peter Pan è il ruolo che da sempre desideravo interpretare. È proprio vero che non bisogna mai smettere di sognare, perché solo chi sogna può imparare a volare. Seconda stella a destra… non vedo l’ora di arrivare sull’Isola che non c’è!”.

Tratto dal romanzo di James Matthew Barrie che ha conquistato generazioni di ragazzi e non, PETER PAN – Il Musical non è un semplice spettacolo teatrale, ma un vero e proprio sogno da condividere con tutta la famiglia: un viaggio verso “l’isola che non c’è”, per vivere tante emozioni con i protagonisti dello spettacolo.

PETER PAN – Il Musical, lo spettacolo tutto italiano entrato di diritto nei grandi classici del musical d’eccellenza, in questa nuova edizione è coprodotto da Viola Produzioni (Teatro Brancaccio Roma) insieme a NewStep per Edoardo Bennato e Show Bees (Teatro LinearCiak Milano).

Prezzi: da €44,00 a € 26,00. Dal martedì al sabato ore 21, sabato ore 16 e 21, domenica ore 16.

Coreografie RITA PIVANO; Suono FRANCESCO PATIMO; Costumi FRANCESCA GROSSI; Direzione Musicale e ccompagnamento live DAVIDE MAGNABOSCO; Trucco: Luca Laconi; Effetto Volo: Ivan Manzoni; Peter Pan – Back Stage – Fly: Mauro Coloru; Effetto Trilli: Il Volo; Video: Valeria Nujez; Vocal coaching e arrangiamenti vocali: Alex Procacci.

CIBO DEL WFP ALLA CITTA’ IRACHENA ASSEDIATA DA DUE ANNI

Posted by Punto Continenti On novembre - 5 - 2016 Commenti disabilitati su CIBO DEL WFP ALLA CITTA’ IRACHENA ASSEDIATA DA DUE ANNI

Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) ha distribuito cibo di cui si aveva disperato bisogno ad oltre 30.000 persone a Qayyarah e dintorni, nel nord Iraq, a 60 chilometri da Mosul. La città è stata assediata ed inaccessibile per oltre due anni.

 

Attraverso i partner locali Muslim Aid e Women Empowerment Organization, il WFP ha distribuito razioni alimentari d’emergenza di alimenti pronti all’uso come datteri, fagioli e cibo in scatola per rispondere ai bisogni immediati delle famiglie. La settimana scorsa sono state distribuite, inoltre, razioni alimentari mensili composte da riso, lenticchie, farina, bulgur, fagioli e olio vegetale.

 

Queste razioni forniranno cibo sufficiente ad oltre 30.000 persone per un mese. Il WFP ha anche distribuito cibo ad oltre 2.000 sfollati che vivono nei campi o presso delle famiglie ospitanti nei dintorni di Qayyarah.

 

“La popolazione di Qayyarah ha vissuto sotto assedio per due anni, soffrendo la fame estrema con scarso accesso a rifornimenti alimentari. Raggiungerli con assistenza alimentare salvavita è stato un passo avanti decisamente positivo”, ha detto Sally Haydock, Direttrice WFP in Iraq. “Grazie ad un generoso contributo del governo della Germania, il WFP può fornire ulteriore assistenza alimentare alle famiglie sfollate dall’area intorno a Mosul”.

 

La scorsa settimana, il WFP e i suoi partner umanitari, in una verifica della situazione umanitaria a Qayyarah, hanno riscontrato che tutte le persone rimaste nella città hanno urgente bisogno di cibo e di altri soccorsi umanitari. I negozi sono stati tutti distrutti o chiusi e le scorte di cibo sono pericolosamente scarse, con persone sopravvissute solo con la farina del recente raccolto.

 

La città si trova in una situazione disperata. Dai campi petroliferi intorno alla città, in fiamme a causa dei combattimenti delle recenti settimane, sale del fumo nero, mentre rimane quasi impossibile l’accesso ad acqua potabile, all’elettricità e ai servizi medici.

 

Negli ultimi due anni la popolazione di Qayyarah è fuggita nei campi di Erbil, Kirkuk e Salah al-Din, dove ricevono regolare assistenza alimentare attraverso i partner del WFP. Oltre 3 milioni di iracheni sono sfollati a causa del conflitto nel paese da metà giugno 2014. In risposta, il WFP ha fornito assistenza alimentare ad oltre 1 milione di sfollati vulnerabili iracheni in tutti i 18 governatorati del paese.

 

Il WFP è interamente finanziato su base volontaria e conta sul sostegno dei governi, delle aziende e degli individui per fornire assistenza alimentare agli sfollati iracheni. Il WFP sta ampliando la sua assistenza in Iraq a sostegno delle famiglie recentemente sfollate dall’area di Mosul, grazie ad un contributo del governo tedesco di 27,9 milioni di dollari. Per continuare ad assistere famiglie sfollate in Iraq fino alla fine dell’anno, il WFP ha bisogno urgentemente di 106 milioni di dollari.

Il WFP è la più grande agenzia umanitaria che combatte la fame nel mondo fornendo assistenza alimentare in situazioni di emergenza e lavorando con le comunità per migliorare la nutrizione e costruire la resilienza. Ogni anno, il WFP assiste una media di 80 milioni di persone in circa 80 paesi.

UNDESA: AL VIA PER I GIOVANI IL NUOVO PROGRAMMA JPO

Posted by Punto Continenti On ottobre - 27 - 2016 Commenti disabilitati su UNDESA: AL VIA PER I GIOVANI IL NUOVO PROGRAMMA JPO

Il Programma Esperti Associati e Giovani Funzionari delle Organizzazioni Internazionali, noto anche come JPO Programme, è un’iniziativa finanziata dal Governo Italiano, attraverso la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), e curata dal Dipartimento degli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite (UN/DESA).

Il Programma permette a giovani italiani qualificati di 30 anni, o di età inferiore, di avere un’esperienza formativa e professionale nelle organizzazioni internazionali del sistema ONU per un periodo di due anni.

Lo scopo del Programma è duplice. Da una parte favorisce le attività di cooperazione tecnica delle organizzazioni internazionali associando giovani funzionari ad iniziative di sviluppo, dall’altra consente a giovani interessati alle carriere internazionali di compiere rilevanti esperienze professionali che nel futuro ne potrebbero favorire il reclutamento da parte delle organizzazioni stesse o in ambito internazionale.

I requisiti necessari per poter accedere alla pre-selezione sono:

  • Essere nati il o dopo il 1 gennaio 1986 (1 gennaio 1983 se laureati in medicina)
  • Possedere la nazionalità italiana
  • Avere un’ottima conoscenza della lingua inglese e italiana
  • Avere ottenuto uno dei seguenti titoli accademici:

–          laurea specialistica/magistrale

–          laurea magistrale a ciclo unico

–          laurea/laurea triennale accompagnata da un titolo di Master universitario

–          Bachelor’s degree accompagnato da un titolo di Master universitario

La scadenza per l’invio online delle candidature è il 6 dicembre 2016 alle ore 15:00 (ora locale italiana).

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate online attraverso il sistema di “Online Web Application” (OWA) dell’ufficio UN/DESA di Roma raggiungibile dal sitowww.undesa.it. Si invita a consultare attentamente la sezione “How to Apply” prima di iniziare la compilazione del formulario elettronico relativo al Programma JPO 2016/2017.

Non verranno accettate domande pervenute per posta, email, fax o consegnate a mano presso l’Ufficio UN/DESA di Roma.

A causa dell’elevato numero di candidature previste verranno contattati esclusivamente i candidati preselezionati.

Per ulteriori informazioni consultare www.undesa.it o scrivere a JPOinfo@undesa.it.

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA MILANO-SAN REMO DELLA CANZONE

Posted by Punto Continenti On ottobre - 24 - 2016 Commenti disabilitati su APERTE LE ISCRIZIONI ALLA MILANO-SAN REMO DELLA CANZONE

Un momento della passata edizione della Milano San Remo

 

“La Milano Sanremo della canzone italiana 2017 – VI Edizione”, per analogia con la famosa gara ciclistica di Girardengo, Binda, Coppi, Bartali ed altri famosi campioni, è stata pensata dalla REA (Radio e Televisioni Europee Associate) per mantenere alto il prestigio e il valore della canzone italiana con la scoperta di nuovi talenti. Il progetto REA s’inquadra nel Patto di Solidarietà tra emittenti radiotelevisive locali, artisti emergenti e produttori indipendenti per reciprocamente sostenersi e difendersi dalla crisi del mercato discografico e della pubblicità.

 

Il progetto fu lanciato nel 2012 in forma sperimentale. Oggi è alla settima edizione grazie al successo organizzativo accumulato negli anni  dalla REA e dal Circuito Nazionale de “Le 100 Radio” ma soprattutto è dovuto all’altissima qualità canora e delle canzoni degli artisti partecipanti.

 

La Milano Sanremo della canzone italiana 2017, partirà da Milano l’11 novembre 2016 dal prestigioso Social Club  con uno spettacolo live trasmesso per l’Italia dal Circuito Nazionale Le 100 Radio. Proseguirà in tour per  l’Italia con tappe canore e artistiche realizzate nelle studi delle emittenti locali a copertura interregionale Radio Studio 54 di Firenze per la Toscana, Radio l’Olgiata per il Lazio, Radio Magic per la Campania/Molise, Radio Smile per la Sicilia, Studio 54 Network di Locri per la Calabria/Puglia/Basilicata.

 

Il famosissimo CrossRoads Live Club di Roma ospiterà la tappa della Capitale del 15 gennaio 2017. L’arrivo è previsto a Sanremo- Casinò il 09 febbraio 2017 dove si celebrerà il Gran Galà per l’assegnazione del  Trofeo REA/100 Radio all’artista designato dalla giuria artistica delle radio. Il Trofeo Gradimento Popolare 2017 verrà assegnato all’artista che avrà totalizzato più “mi piace” cliccati sulle cartoline digitali pubblicate su facebook.
L’evento sarà trasmesso da numerose emittenti televisive del network “LE 100 TV” e sulla rete radiofonica del circuito Le 100 Radio con punte di ascolto fino a 2 milioni di persone di tutte le età. Gli artisti premiati a Sanremo nella scorsa edizione furono Alex Silipo con il brano “Sogno le Ali” dedicato ai malati di SLA e Giorgio Baldari con il brano “Sogno Reale”. Due meravigliose canzoni italiane inedite pubblicate sui maggiori digital store internazionali. La canzoni di tutti gli artisti partecipanti alla scorsa edizione 2016  si possono ascoltare da:   https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10153357376137066.1073742054.164646582065&type=3

Alla Milano Sanremo della Canzone Italiana possono partecipare come concorrenti gli artisti emergenti che presentano un brano di musica italiana inedito. Le iscrizioni sono aperte dal 22 ottobre al 5 novembre 2016

Per le opportune ulteriori informazioni scrivere a milanosanremo@reasat.it

 

RIUNIONE A ROMA SUL FUTURO NEBULOSO DELLA COLOMBIA

Posted by Punto Continenti On ottobre - 20 - 2016 Commenti disabilitati su RIUNIONE A ROMA SUL FUTURO NEBULOSO DELLA COLOMBIA

E ora cosa succederà in Colombia, dopo che un referendum popolare ha bocciato l’accordo siglato dal Governo di Bogotà con i guerriglieri delle FARC?

 

Questa domanda cruciale è stata messa al centro dell’incontro organizzato dall’Osservatorio  Mediatrens America-Europa al quale hanno partecipato il nuovo Ambasciatore della Colombia in Italia Juan Rafael Mesa Zuleta, il portavoce della Comunità di Sant’Egidio per la pace in Colombia Gianni La Bella e il giornalista colombiano Nestor Ponguta, nonché diversi rappresentanti del mondo diplomatico accreditato in Italia e la stampa. A moderare l’incontro il giornalista peruviano Roberto Montoya che è anche Segretario Generale della stampa estera in Italia.

 

Per La Bella occorre tenere presente che il conflitto armato dura ormai da oltre mezzo secolo coinvolgendo direttamente o indirettamente il 40% della popolazione. Di questo conflitto vengono comunque effettuate due letture diverse: per il Presidente della Colombia Santos si tratta di una guerra interna; per l’ex Presidente Uribe la guerriglia è composta solo da un gruppo di banditi che va assolutamente punito. Per la Bella l’accordo è comunque un risultato  importante che potrebbe servire da modello anche per altre pacificazioni in altre località del mondo.

 

Sia l’Ambasciatore Zuleta che il giornalista Ponguta si sono soffermati sui grandi ostacoli che la Colombia ancora deve superare. Durante l’incontro è emersa anche la preoccupazione su come una volta sottoscritta la pace si riesca a fermare anche il narcotraffico che spesso ha finanziato la guerriglia. In Colombia operano, poi, diversi altri gruppi di guerriglieri come, ad esempio, l’ ELN e altre formazioni minori.

 

Molti si chiedono, inoltre, come i membri delle FARC utilizzeranno gli ingenti fondi finanziari in loro possesso che, secondo l’ex Presidente Uribe, consentirebbe a loro in qualsiasi momento di creare il più potente esercito dell’America Latina. Non poche perplessità suscita anche la volontà delle FARC di ‘istituzionalizzarsi’ creando un vero partito che, se non a livello centrale, potrebbe condizionare pesantemente la politica locale.

 

Ora il Presidente Santos sta lavorando per concludere un nuovo accordo di pace. Ancora non è chiaro se anche questo nuovo accordo verrà sottoposto a un referendum popolare. Il Presidente confida in una maggiore partecipazione di tutti gli strati sociali della Colombia, tra cui anche la chiesa che rispetto al referendum ha mantenuto una posizione essenzialmente neutrale.

 

VALENTINA BISCOZZI PRESENTA LA FIERA ‘PRIMA O POI TI SPOSO’

Posted by Punto Continenti On ottobre - 19 - 2016 Commenti disabilitati su VALENTINA BISCOZZI PRESENTA LA FIERA ‘PRIMA O POI TI SPOSO’

Foto: Valentina Biscozzi

 

Dove Jennifer Lopez ha fallito con ogni probabilità Valentina Biscozzi farà centro. Nel primo caso ci riferiamo al film ‘Prima o poi mi sposo’, uscito nel 2001 sotto la direzione di Adam Shankman e che ha visto la più influente attrice ispanica d’America ricevere la nomination come la ‘peggiore attrice dell’anno’. Nel secondo caso, sempre con lo stesso titolo (solo il ‘mi’ diventa ‘ti’), la Biscozzi, titolare della VelentinaBEventi & Comunicazione presenterà dal 27 al 30 ottobre ai Castelli Romani, la prima edizione della fiera interamente dedicata al matrimonio nei Castelli Romani.

 

“Sono molto tesa ma sicura che sarà un grande successo” è stata l’unica cosa che questa ecclettica organizzatrice, che negli ultimi anni si sta affermando su scala nazionale e internazionale, ha voluto dichiarare. Ultimamente la Biscozzi ha riscosso anche un considerevole successo in rete con la sua partecipazione al Programma  ‘I Sette Bisogni Capitali per un Nuovo Stato Sociale’ promosso dalla REA (Radio e Televisioni Europee Associate).  Ma torniamo alla manifestazione.

 

La Fiera si svolgerà all’interno delle Mura del Valadier di Frascati. Si tratta di un elegante complesso inaugurato nel 2015, dopo ben 15 anni di ristrutturazione che sarebbero costati oltre 6 milioni di Euro. Per la cronaca, “le mura sono dette del Valadier in riferimento ai progetti che l’architetto realizzò all’epoca”, ha dichiarato lo storico Luigi De Felici, “tuttavia, a realizzare la struttura rimasta intatta si erge su una villa romana ed é stata costruita dall’Architetto Achille Giammarioli coadiuvato dall’Ingegnere Viviani, Guidi e Luzzi.”

La manifestazione verrà presentata da due noti personaggi:  Anthony Peth e Manila Nazzaro. Originario di Uri (Sardegna), diventato Ambasciatore del Made in Italy, protagonista di diversi programmi televisivi, la fama di Peth è esplosa  nel 2016 con un Calendario il cui ricavato è andato per intero all’associazione onlus Sorridendo, composta dalle maestranze del cinema e dello spettacolo che ogni anno seguono associazioni e case famiglia di bambini e giovani adolescenti abbandonati alla nascita perché diversamente abili.

 

Dal canto suo Manila Nazzaro, originaria di Foggia, miss Italia nel 1999, è la madrina dell’evento. Attualmente la Nazzaro è impegnata sia in televisione che come attrice teatrale, nonché conduttrice Tv. In teatro ha recito in ruoli importanti tra cui: Casa di bambola di Henrik IbsenLe tre sorelle di Anton ČechovAntigone di Jean Anouilh. E’ stata, inoltre, la protagonista femminile del film Il paradiso può attendere di Harry Segall.

 

Tra gli ospiti della manifestazione figurano anche la nazionale femminile di pallanuoto (medaglia d’argento alle ultimi Olimpiadi di Rio de Janeiro) e Laura Brioschi, fashion blogger e modella Curvy che si è affermata nel mondo della moda e del web con la sua ‘filosofia di vita’ Sono una modella curvy e indosso taglie comode in passerella in Italia e in Europa.

 

E’ prevista, inoltre, la partecipazione di Impero Couture , la casa di moda specializzata  in abiti da cerimonia, abiti da sera, abiti eleganti e abiti da sposa per eventi speciali. Lo stile italiano di Impero Couture dal 2000 ha raggiunto oltre 400 punti vendita multibrand sul territorio nazionale e ha realizzato posizionamenti in Spagna, Grecia, Malta, Emirati Arabi e Bielorussia, arrivando a vestire celebrity sui red carpet internazionali.

 

Altro nome di prestigio presente in Fiera è Lisbeth Camargo, residente a Roma ma originaria di Barranquilla (Colombia), nota stilista di alta moda con specializzazione in modellismo e sviluppo di haute couture. La Camargo svolge anche un’attività di consulenza nella realizzazione dei capi campionari per le sfilate  di alta moda organizzate dall’architetto Sabrina Persechino, che a Roma ha creato una vera struttura industriale della moda.

 

Tra i presentatori figura anche Serena Grey, giornalista, attrice, conduttrice e presentatrice di importanti sfilate di moda. Infine, è prevista anche la partecipazione del digital artist Marco De Matteo che l’anno scorso ha stretto con il brand di fast fashion Imperial un importante accordo di collaborazione.

 

Questa qualificata partecipazione ha consentito alla Biscozzi e al suo team di coinvolgere nell’iniziativa diversi prestigiosi sponsor  intenzionati a fare di Prima o poi ti sposo uno dei grandi appuntamenti annuali della moda italiana sulla collina della suggestiva Frascati.

 

PROGRAMMA

 

Giovedì’ 27 ottobre

Ore 17 Inaugurazione

Ore 19 Operatori dei settori presentano le novità 2017. In passerella Impero Couture e Lisbeth Camargo. Presentano Manila Nazzaro e Anthony Peth.

Ospiti le ragazze della nazionale di pallanuoto femminile.

 

Venerdi 28 ottobre

Ore 15 apertura stand

Ore 17 In forma per il tuo matrimonio prenotazioni in fiera

Ore 18 / 20 performance live con Marco De Matteo

Presenta Serena Grey

Live shooting prima selezione per il premio Il tuo servizio prematrimoniale ai Castelli Romani – Iscrizione in Fiera

 

Sabato 29 ottobre

Ore 10 apertura stand

Ore 10/20 – 11/30 AMARSI UN PO e CURVY PRICE presentano Sposa Curvy & Felice

Ore 10/30 – 13/30 workshop  La fotografia Curvy

A cura di Marino Festuccia prima parte

Ore 15 – 18 workshop La fotografia Curvy

Model Laura Brioschi  seconda parte

Ore 12 – 17 casting Miss Curvyssime

Ore 19,30 21 spazio sfilate presenta Serena Grey

In passerella

Evha & Eva e Miss Curvyssime

 

Domenica 30 ottobre

Ore 10 apertura stand

Ore 16 18 live shooting seconda selezione per il premio Il tuo servizio prematrimoniale ai Castelli Romani

Ore 18/30 – 20 in passerella Coral, il sabato della moda. Passion Cult presenta Sitilisti emergenti in passerella. I nuovi stili del wedding e della cerimonia

Ore 20,30 premiazione coppia vincitrice

Il tuo servizio prematrimoniale ai Castelli Romani

 

L’ingresso è a via del Castello e via Regina Margherita. Per maggiori informazioni:

http://www.primaopoitisposo.it/

http://www.valentinabeventi.com

VALENTINA IANNONE VINCE IL CONCORSO LIRICO DI PIENZA

Posted by Punto Continenti On ottobre - 17 - 2016 Commenti disabilitati su VALENTINA IANNONE VINCE IL CONCORSO LIRICO DI PIENZA

Foto: Valentina Iannonela vincitrice del Premio Lirico;  Fabrizio Fè, sindaco di Pienza, Adua Veroni, premiata dai giornalisti della REA (Radio e Televisioni Europee Associate) e dalla Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo; Valentina Lo Surdo (presentatrice);  Rainero Schembri (giornalista); Antonio Diomede (Presidente della REA); Monica Faralli, Direttrice artistica; Roberto Luongo, Presidente della Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo.

 

Soprano, originaria di Avellino, 29 anni, Valentina Iannone è stata la grande vincitrice del Settimo Concorso Lirico Internazionale Benvenuto Franci che si svolge a Pienza, in Provincia di Siena. Il suo E’strano, è strano dell’Opera La Traviata di Giuseppe Verdi ha letteralmente conquistato il numeroso pubblico accorso al concerto finale che si è svolto nella suggestiva chiesa di San Francesco del XIV secolo.

 

Al secondo posto si sono classificati a pari merito il baritono della Corea del Sud Lee Byoungjin Lee che ha interpretato Iago dell‘ Otello di Verdi e il tenore canadese Joel Ricci, in Rodolfo de La Boheme di Giacomo Puccini. Il terzo posto è stato assegnato al soprano di Corridonia (provincia di Mcerata) Emanuela Torresi, che ha cantato nel ruolo di Magda in La Rondine, sempre di Puccini. Il premio della critica è andato al tenore spagnolo Mario Corberan, uno splendido Edgardo nell’aria Tombe degli avi miei della Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti.

 

Secondo il Sindaco Fabrizio Fé,“L’obiettivo del Comune di Pienza è di consentire ai giovani cantanti lirici di farsi sentire e di entrare in contatto con i rappresentati di importanti Teatri italiani ed esteri che sostengono il Premio. Non è un caso che diversi cantanti che in passato si sono esibiti a Pienza hanno poi intrapreso una brillante carriera. Grazie all’impegno soprattutto della direttrice artistica Monica Faralli, sicuramente il Concorso di Pienza ha ormai raggiunto come notorietà e qualità un livello molto alto“.

 

Da registrare che nel corso della serata c’è stata una gradita sorpresa: la consegna di un Premio alla carriera ad Adua Veroni, ex moglie di Luciano Pavarotti, considerata unanimamente una delle più grandi promotrici di giovani talenti lirici a livello internazionale. La motivazione è stata stilata da una commissione di giornalisti della REA (Radio e Televisioni Europee Associate) presieduta da Antonio Diomede, mentre la Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo, guidata da Roberto Luongo, ha consegnato alla Veroni una bellissima Targa.

 

Per la Veroni, “anche quest’anno ci sono stati numerosi cantanti provenienti dall’Asia, in particolare dalla Cina, dal Giappone e dalla Corea del Sud. Mentre in Italia l’attenzione della lirica sta diminuendo sensibilmente, in questi Paesi il bel canto al contrario vive un momento di grande entusiasmo e impegno. Non a caso moltissimi cantanti italiani vanno oggi ad esibirsi in Asia”.

 

Da parte sua la Direttrice artistica e vera anima del Premio, Monica Faralli ha voluto ringraziare oltre al Sindaco di Pienza anche l’impegno e la collaborazione dell’assessore alla Cultura Giampietro Colombini. “Ormai“, dice, “siamo una vera squadra, che può contare sull’impegno e l’entusiasmo di tante persone che operano o che stanno in collegamento con il Comune. Vogliamo essere una casa, una culla, una famiglia che fa di tutto per  consentire a questi giovani di realizzare il loro sogno“.

 

Per la cronaca la serata è stata condotta con la abituale padronanza da Valentina Lo Surdo. La giuria, presieduta da Adua Veroni, era composta dal grande baritono dei tempi d’oro della lirica italiana Rolando Panerai, dal consulente musicale Francesca Barbieri, dal Direttore Generale Opera di Firenze Maggio Musicale Fiorentino Luca Ioseffini, dal Dierettore Generale dell’Opera Nazionale Rhin di Strasburgo Marc Clemeur e dall’Agente lirico dell’Atelier Musicale Markus Laska. Della giuria della critica hanno fatto parte, tra gli altri, il giornalista Rainero Schembri e l’esperto musicale Fabrizio Camastra. I cantanti sono stati accompagnati al pianoforte da Paolo Andreoli. Ma ecco, di seguito, la lista completa dei premiati.

 

1° classificato: Valentina Iannone borsa di studio «Comune di Pienza»

2° classificato: Byoungjin Lee e Joel Ricci borsa di studio «Conservatorio San Carlo Borromeo»

3° classificato: Emanuela Torresi borsa di studio «Rotary» Club di Chianciano-Chiusi-Montepulciano

Premio della Critica: Mario Corberan

Premio speciale per la voce di Baritono Comune di Pienza: Byoungjin Lee

Premio della Banca CRAS Byoungjin Lee

Premio speciale giovani Talenti (nati dopo il 01 gennaio 1992) Borsa di Studio Adua Veroni: Lucii Francesco

Premio – Il Coordinatore Artistico (M° Pierangelo Conte, prenderà in considerazione i cantanti più meritevoli per un eventuale inserimento nel cartellone operistico del Maggio Musicale Fiorentino): Byoungjin Lee

Premio Opéra National du Rhin Strasbourg audizione per due cantanti presso l’Opéra National du Rhin di Strasburg: Joel Ricci

Premio «Staatstheater Nürnberg» audizione per due cantanti presso lo Staatstheater Nürnberg stagione 2017: Joel Ricci

Premio «Atelier Musicale» a discrezione di Markus Laska sarà presa in considerazione una rappresentanza per l’agenzia di management che collabora con Opera Pienza per la promozione dei giovani cantanti lirici nell“avviamento alla carriera”: Mario Corberan

Premio audizione presso il « Theatre Opéra de Marseille»: Joel Ricci

Premio audizione presso il «Theatre du Capitole de Toulose»: Silvia Lacchia e Joel Ricci

Premio offerto da Banca CRAS: Nao Nakai

Premio Comune di «Radicofani» Nell’ambito delle collaborazioni del progetto  i cantanti scelti riceveranno una comunicazione ufficiale da Opera Pienza e dal comune di Radicofani per l’evento che verrà realizzato entro l’estate 2017

Premio Comune di «Trequanda» Nell’ambito delle collaborazioni del progetto  i cantanti scelti riceveranno una comunicazione ufficiale da Opera Pienza e dal comune di Trequanda per l’evento che verrà realizzato entro l’estate 2017

Premio Comune di «Lucignano» Nell’ambito delle collaborazioni del progetto  i cantanti scelti riceveranno una comunicazione ufficiale da Opera Pienza e dal comune di Lucignano per l’evento che verrà realizzato entro l’estate 2017

Riconoscimento Comune di «Lucignano» Michelle Ruata

Premio Comune di «Torrita di Siena» NON ASSEGNATO

Premio Accademia degli Oscuri Mario Corberan

 

VEDERE IL FILMATO SUL CONCORSO DI PIENZA

 

NUOVO STATO SOCIALE: VIDEO SUL SETTIMO BISOGNO CAPITALE

Posted by Punto Continenti On settembre - 27 - 2016 Commenti disabilitati su NUOVO STATO SOCIALE: VIDEO SUL SETTIMO BISOGNO CAPITALE

Nella foto da sinistra verso destra in alto: Luisa Mariani, Marco Griffoni, Victoria Cardiel, Valentina Biscozzi. Sotto: Marinellys Tremamunno e Antonio Diomede. 

E’ stata messa rete una nuova puntata della Serie sperimentale 15 Minuti per un Nuovo Stato Sociale, promossa dalla REA (Radio e televisioni europee associate) ideata e condotta da Rainero Schembri. Il titolo di questa puntata è Settimo Bisogno Capitale: Una corretta informazione’. Le immagini sono visibili su:

  1. a) Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=frck7QwbgJc
  2. b)  www.puntocontinenti.it  (nell’ambito delle Rubrica Video – Per un Nuovo Stato Sociale);
  3. c) Sito della REA: reasat.com.

 

Oltre ad alimentare un vasto dibattito sulla necessità di rivitalizzare lo Stato Sociale in Italia e nel mondo, la Serie si propone di affrontare i cosiddetti 7 Bisogni Capitali dell’uomo: 1) Nutrirsi; 2) Vestirsi; 3) Avere un tetto; 4) Curarsi in un ambiente sano; 5) Istruirsi; 6) Difendersi legalmente; 7) Essere informato correttamente.

 

Inoltre, la Serie si propone anche di individuare le possibili fonti di finanziamento dello Stato Sociale, con una particolare attenzione al contributo che può dare alla soluzione del problema il nostro immenso patrimonio storico e culturale. Tutte le proposte sono, comunque, il frutto di una vasta raccolta di pareri, critiche e suggerimenti espressi da esperti o semplici cittadini, soprattutto attraverso l’Osservatorio sullo Stato Sociale (www.facebook.com/osservatoriostatosociale). Per maggiori informazioni vedere l’articolo illustrativo dell’intero progetto: Progetto: I 7 Bisogni Capitali del Nuovo Stato Sociale http://puntocontinenti.it/?p=9196

 

Di seguito  riportiamo una sintesi degli interventi che hanno caratterizzato questa nuova puntata che, come sempre, si è conclusa con una riflessione e una nota spiritosa.

Copertina dedicata ai cittadini. Nella rubrica dedicata ai cittadini, la regista Luisa Mariani, molto impegnata nel sociale, parla della grande superficialità che oggi caratterizza l’informazione sul WEB.

Dall’Italia. L’ex capo redattore di Rai International, Marco Griffoni, si sofferma sul ruolo e sull’influenza esercitata dai grandi gruppi economici sul sistema informativo.

Dall’Europa. Molto interessante appare la riflessione compiuta dalla giornalista spagnola Victoria Cardiel, su come la grande stampa segue la grande questione del separatismo della Catalogna.

Dal Mondo. Una agguerrita Marinellys Tremamunno, giornalista venezuelana, illustra la difficile condizione in cui attualmente sono costretti a lavorare i giornalisti in Venezuela.

Il Ruolo dell’Informazione. Come sempre il Presidente della REA, Antonio Diomede, responsabile di una rubrica fissa, fa una panoramica della libertà di stampa attualmente in Italia.

Raccontare il passato per migliorare il presente. Si tratta di un’altra rubrica fissa dedicata all’immenso patrimonio storico, culturale e archeologico italiano: patrimonio che potrebbe contribuire in maniera determinante alla nascita di un Nuovo Stato Sociale. Questa volta l’ecclettica Valentina Biscozzi, titolare della Valentina Eventi d’Autore, dimostra come il grande Imperatore Ottiviano oltre ad essere un eccellente amministratore aveva anche una grande capacità di comunicazione.

 

Le puntate precedenti hanno riguardato:

01 – Introduzione alla serie 15 Minuti per un nuovo Sato Sociale  https://www.youtube.com/watch?v=XbfDTMeAYXQ

02 – Primo Bisogno Capitale: NUTRIRSI   https://www.youtube.com/watch?v=ZpNNm-LpbXI&feature=youtu.be

03 – Secondo Bisogno Capitale: VESTIRSI  https://www.youtube.com/watch?v=ouRML58GuNc&feature=youtu.be

04 – Terzo Bisogno Capitale: AVERE UN TETTO  https://www.youtube.com/watch?v=ouRML58GuNc&feature=youtu.be

05 – Quarto Bisogno Capitale: CURARSI  https://www.youtube.com/watch?v=0WXk2Z5l2lQ

06 – Quinto Bisogno Capitale: ISTRUIRSI  https://www.youtube.com/watch?v=Smht_yXXYTg

07 – Sesto Bisogno Capitale: DIFENDERSI LEGALMENTE  https://www.youtube.com/watch?v=ZpNNm-LpbXI

NotaTutti i filmati sono visionabili anche su:

  1. a)  www.puntocontinenti.it  (Rubrica Video– Per un Nuovo Stato Sociale);
  2. b) Sito della REA: reasat.com

‘NAPOLI NEL CUORE’: UN SUCCESSO AL TEATRO DELL’ANGELO

Posted by Punto Continenti On settembre - 26 - 2016 Commenti disabilitati su ‘NAPOLI NEL CUORE’: UN SUCCESSO AL TEATRO DELL’ANGELO

Il Teatro dell’Angelo di Roma ha registrato il tutto esaurito. Merito dello spettacolo ma anche della geneorostà del pubblico e di chi ha messo gratuitamente a disposizione il Teatro: parliamo dell’attore e direttore artistico Antonello Avallone. Tutto l’incasso di questa nuova edizione Napoli nel cuore è andato ai terremotati di Ammatrice e Accumuli. Ciò consentirà, ad esempio, l’acquisto di un moderno defibrillatore per il nuovo polo didattico di Amatrice e Accumoli: compito che si è assuntal’associazione Alcli Giorgio e Silvia Onlus (www.alcli.it). Ovviamente anche la partecipazione degli artisti, in maggioranza di origine napoletana, è stata completamente gratuita.

 

In sostanza, si è trattato di una manifestazione dai sentimenti più nobili, creata da Fabrizio Finamore ben quattro anni fa e che, nel corso delle varie edizioni, ha permesso (col ricavato donato dagli ospiti dell’evento) aiuti concreti quali un defibrillatore donato al liceo Garibaldi, i mobili alla casa famiglia di corso Novara e i frigoriferi per i pasti ai senza tetto della Comunità di Sant’Egidio. Anche quest’anno Napoli nel cuore, dedicata come sempre al ricordo di Mario Finamore e della sua quarantennale attività in RAI prima ai programmi educativi poi alla guida di più sedi regionali, ha voluto lasciare un segno tangibile e, affidandosi alla sensibilità degli artisti (napoletani o con alto tasso di napoletanità nell’arte e nel sangue) oramai ospiti fissi della manifestazione, con l’aggiunta di altri significativi interpreti dello spettacolo partenopeo, pronti a creare il giusto clima di solidarietà e partecipazione affettiva che la contraddistingue.

 

In scaletta, come d’abitudine, è stato inserito un repertorio eterogeneo di teatro, musica, poesia, racconti con un unico fil rouge, Napoli: da Eduardo a Russo, da Viviani agli autori anonimi che hanno comunque saputo esprimere in epoche diverse lo spirito napoletano. Introdotto da Fabrizio Finamore, il cast che si è alternato sul palco per l’edizione 2016  è stato di alto livello: da Pino Ammendola ad Antonello Avallone, Joe Barbieri, Maurizio Casagrande, Franco Gargia,  Mario Maglione, Tosca, Vittorio Viviani. e altri, vere icone della napoletanità e che con i loro interventi hanno dato il proprio contributo a questo viaggio multicolore all’Ombra del Vesuvio. All’iniziativa ha contribuito anche
un nome storico della cultura napoletana: la Fondazione Bideri.

YEMEN: SEMPRE PIU’ GRAVE E DIFFUSA L’INSICUREZZA ALIMENTARE

Posted by Punto Continenti On settembre - 5 - 2016 Commenti disabilitati su YEMEN: SEMPRE PIU’ GRAVE E DIFFUSA L’INSICUREZZA ALIMENTARE

 

Vaste aree dello Yemen (19 governatorati su 22) sono colpite da una grave insicurezza alimentare, secondo una nuova valutazione congiunta delle Nazioni Unite e dei suoi partner. La valutazione lancia l’allarme su un probabile peggioramento della situazione nelle aree colpite se il conflitto dovesse persistere. L’ultima analisi dell’Integrated Food Security Phase Classification (IPC) conferma che oltre metà della popolazione del paese vive nell’insicurezza alimentare a livello di “crisi” o di “emergenza”: in alcuni governatorati circa il 70 per cento della popolazione fatica a sfamarsi.

 

Almeno 7 milioni di persone – un quarto della popolazione- vivono livelli di emergenza di insicurezza alimentare (calcolati nella fase 4 sulle 5 totali della scala IPC). Ciò rappresenta un aumento del 15 per cento da giugno 2015. Altri 7,1 milioni di persone vivono livelli di crisi (fase 3). “I risultati dell’analisi IPC mostrano chiaramente l’enormità e la gravità della crisi umanitaria in Yemen”, ha detto Jamie McGoldrick, Coordinatore Umanitario ONU per lo Yemen. “Si tratta di una delle peggiori crisi nel mondo e la situazione continua a peggiorare. Il conflitto ha colpito in maniera molto pesante il paese e la popolazione, ha esacerbato la diffusa vulnerabilità e ha virtualmente distrutto le strategie di difesa delle famiglie, con la conseguenza che l’insicurezza alimentare rimane inaccettabilmente alta”.

 

I motivi principali dell’insicurezza alimentare includono una mancanza di carburante e restrizioni nelle importazioni che hanno ridotto la disponibilità dei beni alimentari di base nel paese, che importa circa il 90 per cento degli alimenti di base. Le importazioni di beni alimentari e di carburante sono state, a marzo 2016, le più basse a partire da ottobre 2015 e hanno soddisfatto solo il 12 per cento dei bisogni di carburante del paese. I prezzi del grano, poi, sono stati a maggio 2016 più alti del 12-15 per cento se paragonati ai livelli pre-crisi, anche se i prezzi globali del grano sono scesi nei mesi recenti.

 

Una penuria di semi e di fertilizzanti ha paralizzato la produzione agraria in tutto lo Yemen, paese in cui il 50 per cento della forza lavoro si guadagna da vivere nel settore dell’agricoltura e nelle attività ad esso correlate. Due cicloni nel novembre 2015 oltre ad alluvioni improvvise e sciami di locuste nell’aprile 2016 hanno ulteriormente aggravato la situazione delle comunità già in difficoltà, limitandone la capacità di produrre e di avere accesso al cibo. “In questa difficile situazione, siamo riusciti a fornire sostegno nei governatorati più colpiti, ma il persistere del conflitto, gli spostamenti di popolazione e l’accesso limitato ai terreni agricoli e agli spazi per la pesca continuano a provocare ingenti perdite in agricoltura, mettendo a dura prova i mezzi di sostentamento degli agricoltori”, ha sottolineato Salah El Hajj Hassan, Rappresentante FAO in Yemen. “Con l’accesso limitato a molti alimenti di base a causa delle restrizioni nelle importazioni e nei trasporti, è ora essenziale aiutare le comunità a sfamarsi coltivando piccoli appezzamenti di terra e curando piccoli allevamenti di pollame, oltre ad altri interventi”.

 

“Con un situazione in continuo cambiamento e finché non si troverà una soluzione politica, continueremo ad assistere ad un aumento del numero di persone che fanno fatica a sfamare se stesse e le proprie famiglie e ad un ulteriore deterioramento della sicurezza alimentare nello Yemen”, ha detto Purnima Kashyap, Rappresentante e Direttore WFP nel paese. “Facciamo appello a tutte le parti affinché assicurino un libero accesso alla consegna di assistenza umanitaria alla popolazione colpita”. Circa 3 milioni di bambini al di sotto dei cinque anni e donne incinte o che allattano hanno bisogno di servizi per il trattamento o la prevenzione della malnutrizione acuta, si sottolinea nel rapporto citando fonti UNICEF. La Malnutrizione Acuta Globale (GAM) è a livelli allarmanti in gran parte dei governatorati del paese, con tassi che raggiungono il 25,1 per cento a Taiz Lowland e il 21,7 a Al Hodeidah. Nelle stesse aree si registra una significativa riduzione della pesca tradizionale, di circa il 75 per cento a Taiz e Al Hodeidah. In altri governatorati le attività ittiche si sono dimezzate rispetto al 2014. In un quadro simile, sia l’assistenza alimentare che quella agricola sono vitali se si vogliono salvare vite umane e mezzi di sostentamento in tutto lo Yemen.

 

“Da gennaio al 30 aprile 2016, circa 3,6 milioni di persone hanno ricevuto assistenza alimentare d’emergenza, ma la risposta globale è fortemente sottofinanziata”, ha specificato McGoldrick. “Faccio un appello urgente ai donatori perché aumentino gli stanziamenti umanitari in modo che ancora più assistenza alimentare sia consegnata a milioni di persone in stato di urgente bisogno”. L’analisi congiunta IPC è stata redatta a seguito di settimane di raccolta dati da parte di agenzie ONU che hanno lavorato in partnership, incluse UNICEF e WFP, e organizzazioni non governative sotto la leadership del programma Food Security Information Systems (FSIS), finanziato dall’Unione Europa, e il Segretariato Tecnico per la Sicurezza Alimentare del ministero yemenita della Pianificazione e Cooperazione Internazionale.

 

VIDEO – PER UN NUOVO STATO SOCIALE Dalle città all’Europa

  SPOT REA PER UN EFFICIENTE STATO SOCIALE – Videolink SERIE VIDEO  1 MINUTO PER LO STATO SOCIALE  o1 – […]

VIDEO – LA ROMA DI REA SILVIA

La Roma di Rea Silvia riguarda una serie di servizi giornalistici (scritti e in video) realizzati dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) […]

VIDEO – MEDIA E PROTAGONISTI

MONDO DELLA COMUNICAZIONE 01 – RADIO MAMBO – Renato Dionisi – Videolink 02 – Tele Ambiente – Stefano Zago – […]

VIDEO – ESSENZIALISTI IN VIAGGIO

  ESSENZIALISTI IN VIAGGIO Patrocinati dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate) Incontri e confronti. Dopo numerosi incontri, scambi di opinioni, interviste, interventi […]